ERA PROPRIO NECESSARIO?

Dì un po’, Massimiliano: era proprio necessario?
No, dico, era proprio necessario rischiare i titolari in una partita inutilissima?
Risultato a parte, pesano come macigni i due infortuni di Flamini e di Thiago Silva: se il francese può essere tranquillamente sostituito, come la mettiamo con l’unico centrale titolare forte che abbiamo?

Quale occasione migliore di una partita inutile ai fini della classifica del girone di Champions League per far rifiatare i titolari e gettare nella mischia chi non gioca mai? Fottitene di ciò che fanno le altre (Real Madrid, Bayern Monaco, Barcellona) ché loro di titolari ne hanno 23: nella nostra disastrata rosa, è opportuno far rischiare così i titolarissimi? Non so, a volte penso che tu lo faccia apposta.

Altra cosa: hai dimostrato al mondo intero che Pirlo, seedorf e Ronaldinho NON POSSONO E NON DEVONO giocare assieme. Ok. Giusto. Ti avviso però che domenica c’è il Bologna, che è fatto di gente che corre e rompe i coglioni in maniera assurda.
Ora sta a te decidere di mettere chi ti pare anche se – con Flamini rotto e con Ambrosini ed Ibrahimovic diffidati – non sarà per nuilla facile.

In ogni caso sappi che – se perdiamo i tre punti e/o se perdiamo qualche giocatore chiave – saranno cazzi amarissimi nella sfida contro la Roma.
Dipende tutto da te.

0LD4QU5L--620x300.jpg

ARRIVI E PARTENZE

Leggo con piacere che il Real Madrid avrebbe fatto un’offerta per Thiago Silva ma che il Milan ha – parole dette ieri da Berlusconi in conferenza stampa – stoicamente resistito all’assalto madridista. Bene, dato che Thiago Silva è l’unico, assieme a Pato e a Nesta, che offre un valore aggiunto a questa squadra.

Oggi leggo con ancora più piacere i dettagli dell’offerta fatta dal Real Madrid, e la spiega Gianluca di Marzio a Sky: dopo due iniziali tentativi a 10 e a 20 milioni di euro (categoricamente rifiutati) il Real avrebbe offerto 15 milioni cash più l’intero cartellino di un giocatore da scegliersi tra il maliano Mamadou Diarra ed il fantasista olandese Rafael Van der Vaart.

E qui scatta il giramento di palle. Alla luce di quanto detto si deduce che il valore del cartellino di Van der Vaart (giocatore che ci servirebbe come il pane e che è UFFICIALMENTE sul mercato e ricercato dal Bayern Monaco) si aggirerebbe attorno ai 5/6 milioni di euro.
Provare quindi a prenderlo adesso a 5 milioni di euro oppure chiederlo in prestito con diritto di riscatto (a 6/7 milioni di euro) non sarebbe poi fantascienza, considerando che con 3/4 milioni di ingaggio il giocatore verrebbe da noi.
Lo so, l’olandese è un mio pallino e mi ci incaponisco; ma per il modulo di Allegri sono convinto che sia la soluzione ideale anche per far girare al meglio gli altri due in attacco (che secondo me dovrebbero essere Pato ed Huntelaar).

Già solo sbolognando Ronaldinho a chi ce lo chiede si reperirebbero subito quegli 8 milioni di euro necessari a completare l’operazione che ci permetterebbe di rinforzare il reparto offensivo.
Purtroppo però abbiamo sentito dalla viva voce del Capo che Dinho resterà da noi vita natural durante e possiamo quindi dire addio ad ogni speranza di vedere un progetto serio attorno a questa squadra.

ronaldinho_milan.jpg