BRAND – CLUEB TOGO (GALA MC FEAT. PALONZO)

ISCM è il posto più bello che ci sia per un rossonero.
E due geniacci di ISCM (Gaelvis e Palonzo) hanno prodotto quello che dovrebbe essere il vero inno del Milan.

Vi lascio anche le parole, da imparare tassativamente a memoria.

Sono un grande con il Brand
Anche a FIFA soldi non ne spend
guadagno top e twitto un tot
compro a zero e Silvio va a mignott
E questo è il Gallo ooooo top
compro a zero e Silvio va a mignott
E’ un grande Gallo ooooo top
compro a zero e Silvio va a mignott

Oggi voglio andare in Via Turati e dopo in Lega, forse
mangio da Giannino o forse no, chissenefrega
Gando passami la Gazza che son teso,
il giappo non arriva e in altri tempi a marzo già l’avevo preso,
a parte dei tifosi sto sul cazzo oh oh
non sanno quanto io mi faccia il mazzo oh oh
Sono il Gallo mio Dio, il boss del mercato
faccio tutto senza un euro! Non è peccato!
Giro finché ho miglia Alitalia
a volte prendo il Frecciarossa perché il suo fascino mi ammalia
Normale champagne, sboccato in bagn
Faccio karaoke con Preziosi e Kevin Costant.
Compro e vendo giocatori a plusvalenza con Raiola
quando smollo via un campione il bilancio vola,
Vado in una sola direzione
tutto ciò che dice il mio padrone.

Guarda, adesso spacco tutto e compro ADEBAYOR!
Vendo quello con la cresta e faccio affari d’or.
Il Bronzo va di recensioni e ci scova i locali
Stringo mani dappertutto, io non ho rivali.
Stringo mani e lecco piedi, sono fetish Bro
L’hanno visto con le rose! Nel metrò!
Si lo so che lo sapete ero gobbo ok?
La mia vita poi è cambiata nell’86
In Via Turati fa caldo,
Pensa te ho comprato Mesbaldo
In questo ufficio sto talmente tanto,
affranto,
col segno del bracciolo mentre piango,
ripenso, al liquido che avevo: assegni in bianco,
milioni, le fidejussioni,
E’ come se il padrone fosse: Gino Corioni,
Ma a me non si fa,
Mi trovi di là,
Il Brand mi cerca e forse, credo, anche Kakà.


E’ TUTT’UN TWEET 07: AJAX 1 – MILAN 1

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #AjaxMilan

– Questi han preso 4 pere dal PSV, ricordiamocelo.

– Non son più abituato a vedere Balotelli in campo.

– Imperativo categorico: sopprimere l’insopportabile bianconero Cristian Poulsen.

– Qual è il nostro sponsor tecnico stasera, il Lexotan?

– Ma Joska Fisher non era un ministro tedesco? Cazzo ci fa nell’ajax?

– Cazzo Danny Blind, non lo facevo così forte e giovane.

– 76% di possesso palla per i lancieri. Era dai tempi di Enver Hoxa che qualcuno non veniva distanziato di così tanto in una gara.

– Dopo stasera lo Zingarelli sostituirà “cassanata” con “zapatata“.

– Ok, dai, basta scherzare voi di @SkySport : finitela con questo documentario sui bradipi e cominciate a trasmettere la gara.

– Siamo al 33º e i nostri non sono ancora riusciti ad entrare in area oranjie. Ottimo. Era meglio fossero andati a zoccole.

– Abbiati para una punizione. Anzi, no: un olandese tira una punizione addosso ad Abbiati.

– Stasera Balotelli ci sarebbe servito come il pane. Ah, già…

– Robinho applica alla lettera il motto “se non puoi battere il tuo nemico, abbattilo“.

– Dannato arbitro, perché fischiare così presto la fine di questo spettacolare primo tempo?

– Il primo tempo del Milan è stato così vergognoso che i miei gerani han deciso di suicidarsi.

– Dove minchia sono gli squadroni della morte quando servono?

– Ho appena visto lo scontro sanguinoso tra Sallusti e Cicchitto. Ed è identico allo scontro sanguinoso tra Robinho e il gol.

– Abbiamo fatto una bella azione all’inizio della ripresa, alleluja alleluja.

– Resto comunque dell’idea che Constant giocherebbe meglio se si levasse quel castoro morto dalla testa.

– Il Milan in questo secondo tempo ha iniziato a giocare. È finito l’effetto della ganjia.

– Di Cristian Poulsen ricordo volentieri un urlo in faccia che gli stampò Gattuso. Eh, i bei vecchi tempi…

– Balotelli spara un numero strepitoso dalla sinistra, si accentra, spara la bomba a giro ma il portiere devia sulla traversa. Sfiga.

– Mexes di tacco per De Jong. Vabbè, ok: siamo in “the Matrix”.

– Mancano 10 minuti al termine dei tempi regolamentari. Entra Matri ed esce Robinho. La bestemmia resta in canna, quindi.

– Cristian Poulsen è l’ambasciatore della juventinità in giro per il mondo.

– Dai Urby, deliziaci come solo tu sai fare.

– Ovazione per Emanuelson al suo ingresso in campo. In Olanda han roba di ottima qualità.

– Fallo di mano, fallo da villano.

– Mexes e Zapata sono i nuovi Gianni e Pinotto.

– Ma guarda un po’? Prendiamo gol, di testa, su calcio d’angolo. Questa non è più distrazione, è feticismo.

– Ma guarda un po’? Rigore per il Milan. Su, dai, scatenatevi.

– Balotelli rimette le cose a posto 1-1.

– L’arbitro ha fischiato il rigore con venti minuti di ritardo.

– La roba bella dei rigori dati al milan è il meraviglioso spettacolo pirotecnico fornito dai fegati esplosi degli antimilanisti.

– Allegri: “nel primo tempo la squadra ha fatto ciò che avevo chiesto“. Avevi chiesto alla squadra di giocare di merda?

– Sentire juventini ed interisti lamentarsi del #rigoreperilmilan è come sentire totò riina lamentarsi perché non trova parcheggio.


Milan, ajax, pareggio, rigore, balotelli, polemiche

E’ TUTT’UN TWEET 06: MILAN 1 – SAMPDORIA 0

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #MilanSampdoria + #MilanSamp

– Personalmente #MilanSampdoria è sempre e solo Maurizio Ganz.

– Che piedino Birsa!

– Giocoleria di robinho per constant che, al volo di sinistro, la sparacchia fuori di poco. Fuoco di paglia?

– Zapata si dimostra essere quel “baluastro” in difesa che conosciamo.

– Domani è giorno di compleanni illustri. Tanti auguri a Sheva, a Poli e al politico che più ci è nel cuore. Auguroni, Pierluigi

– Porcaccia la puttanaccia, per poco Costa ci infila di testa. Come lo scorso anno.

– Il fraseggio fra i nostri terzini è sempre una giuoia per gli occhi.

– Birsa il più volitivo dei nostri. Non dico altro.

– C’è di buono di Birsa che batte i corner abbastanza bene. Per nessuno, ma abbastanza bene.

– Bedda Matri è un catalizzatore di bestemmie non da poco.

– Il peggior schema su punizione dal 1961. E Robinho andrebbe macellato e ridotto ad hamburger.

– Bedda Matri oggi festeggia la sua 200 partita. Di merda.

– Il primo tempo di Milan-Sampdoria viola la convenzione di Ginevra su certe armi convenzionali.

– Dai però, cheppalle il doppio hashtag.

– L’ora delle decisioni irrevocabili è giunta: userò l’hashtag corto. Per risparmiare.

– Emanuelson al posto di Muntari. Parola d’ordine: putiferio.

– L’ho detto che Valterino Birsa ha un bel sinistro. 1-0 Milan.

– AHAHAHAHAHAHAHAH COSA CAZZO HA SBAGLIATO “LAMMMERDA”*

  *(trattasi di Robinho)

– De Jong sta giganteggiando davanti alla difesa.

– Robinho cambia sport e tira una spallata ad un avversario mentre Matri si invola inutilmente verso la porta avversaria.

– Grande Allegri, togli Birsa. Sia mai che magari ne dovessimo segnare un altro.

– Ti prego @Pignatone, ricordati degli amici; ricordati di chi ti ha voluto bene.

– Ma Obiang significa “il bianco” in napoletano?

– Come addormentiamo noi lo spettacolo nemmeno Carl Theodor Dreyer…

– Robinho ha il rapporto “finte inutili” su “palle buone” ormai in tripla cifra.

– Cosa cazzo l’abbiamo preso a fare Matri, che non ricordo?

– Niang bravo e sfortunato. Ancora zero gol per lui in campionato.

– Finita. 1-0 per noi. Incredibile.

Milan, sampdoria, birsa, vittoria, matri

E’ TUTT’UN TWEET 05: MILAN 1 – NAPOLI 2

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #MilanNapoli

– Manca poco a #MilanNapoli e già fremo. Senza motivo.

– Cos’è ‘sta minchiata dei vessilli coi nomi dei milanisti? Sembra una processione funebre.

– “Catarro Armato” nello spogliatoio del Napoli

– Birsa e Balotelli dietro a Matri. Sperém.

– Ahahahah Mexes è già a metà campo a farsi saltare dopo 40 secondi di gara. Ha la cazzata in canna, me lo sento.

– Dove passa Abate, appassisce l’erba. Anche se sintetica.

– Prima azione pericolosa per il Napoli. Insigne per Behrami che spara alto, bontà sua, da pochi metri.

– Higuain mi fa cagare addosso per un tiro che fa la barba al palo. Zapata ancora di più per la minchiata sul disimpegno.

– Toh, prendiamo gol di testa da palla inattiva. Strano. 1-0 Napoli.

– Reina si dimostra un portiere vero su saracca di Balotelli. Poi Birsa si tuffa, ma è ancora troppo presto per il bonus-rigore.

– Grande punizia di Balotelli, fuori di poco.

– Di nuovo Balotelli da centroarea, ma debole. Reina c’è, purtroppo.

– Qualcuno alla stadio ha mangiato pesante, a giudicare dalle bombe che si sentono ogni tanto.

– Un po’ troppo leggerino ‘sto Birsa. È sempre per le terre.

– A Mesto devono aver tagliato i capelli al buio.

– C’è di buono che perlomeno ci proviamo.

– Alle parole «imposta Muntari» mi è esploso il televisore.

– Balotelli al volo su corner di Birsa. Palla alle stelle. Siamo volitivi ma poco concreti.

– Niente. Pare che l’arma letale Emanuelsson non stia funzionando a dovere.

– Balotelli cerca di staccare la testa ad Albiol con un roundhouse kick. Chuck Norris approva con ampi cenni del capo.

– Fine primo tempo. 1-0 Napoli. Mah.

– Non so se mi faccia più incazzare il gol del Napoli o il +16 della Francia sulla Lituania nella finale degli europei di basket.

– Siam pericolosi su corner! Peccato che ci sia Mexes a pigliare il corner di Birsa.

– E Higuaín ci punisce con una grandissima giocata: resiste a De Jong e spara una bomba rasoterra. Abbiati mona. 2-0 Napoli.

– Ahahahahah rigore Milan. E Reina para il rigore a Balotelli. La differenza tra l’avere un portiere vero ed uno farlocco.

– Finalmente Balotelli ha sbagliato un rigore: non se ne poteva più della manfrina dell’infallibilità dal dischetto.

– Mi sono accorto solo ora della presenza di Robinho in campo, dopo 10 minuti. Indubbiamente un grande impatto sul match.

– Niente, a Balotelli stasera va male tutto. Pure la traversa ora.

– Entra Niang al posto di Poli. Siamo all’assalto all’arma bianca.

– Reina all’antidoping.

– Alziamo il tasso tecnico: entra Nocerinho.

– UN rigore a partita, UNO. Di più non si può.

– Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare: difese a tre con Emanuelson balenare al largo dei bastioni di S.Siro.

– Visto solo ora: Matri si sostituisce a Reina nel ribattere un tiro di Niang. 11 milioni spesi benissimo.

– In questo momento sento fortissima la mancanza di Traoré.

– Ora Mexés è pure capace di piazzarla di destro a giro, su…

– Gran gol di Balotelli, questo si di destro a giro. Se lo meritava il gol, sono serio. É l’unico che stasera si è sbattuto.

– Non è un po’ troppo tardi svegliarsi al terzo di recupero?

– Finita. 2-1 Napoli. Perlomeno stasera qualcuno ha dimostrato di avere cuore e carattere. Fossero così tutti e 11, vinceremmo.

– Balotelli che si fa espellere a partita finita, un genio.

– Comunque, come pastura calcio Niang non c’è nessuno.

Milan, Napoli, sconfitta, Balotelli, rigore

E’ TUTT’UN TWEET 04: MILAN 2 – CELTIC 0

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #MilanCeltic

– Zaccardo Constant e Birsa titolari in Champions. Ho detto tutto.

– Abbiati ha scordato la maglia a casa e indossa il pigiama. O ha sbagliato lavaggio.

@SkySport usa ‘Braveheart‘ per presentare #MilanCeltic. Sarebbe stato più opportuno ‘La Parte Degli Angeli‘.

– «Mi me ciami Ambröse»

– Già due tiri in porta per noi in nemmeno 5 minuti di gara. Inaudito.

– Nel Celtic in panca c’è un certo Amido Balde. Lo voglio assolutamente in campo.

– Ma Stark non era un architetto?

– Alla notizia che Zaccardo è campione del mondo, Adam Kadmon è collassato.

– Il calcio di punizione più ebete della storia.

– Bella girata di testa di Matri. Troppo sul portiere però.

– Valter Birba furoreggia nella trequarti scozzese. Pure troppo. Tra un po’ gli avversari lo seppelliranno vivo a centrocampo.

– Ottima entrata a motofalciatrice di Balotelli sulle caviglie di un pecoraio. Bene così.

– Zaccardo si smalta su un cartellone pubblilicitario. La sua migliore azione da anni e anni.

– Mezz’ora di agonia se n’è andata, alè.

– Nocerino al tiro, alto di pochissimissimo.

– Ahahahahahahahah Zaccardo!!

– Regali in area, schianti sui cartelloni, coperture ridicole, retropassaggi assurdi: mancano solo le cavallette e siamo a posto.

– Elegantissima la divisa sociale dell’allenatore del Celtic.

– Gran riflesso del portiere del Celtic su quasi autogollonzo dopo una mina di Balotelli. Muntari poi sparacchia alto as usual.

– Fine primo tempo. Pareggio meritatissimo.

– «Samaras, bukuku Samaras, abantu Samaras, miranda tumbala…». Gran tiro comunque.

– Tutto San Siro incoraggia Constant: «vieni avanti crestino!»

– Noi non abbiamo una difesa, abbiamo uno psicodramma.

– Entra Emanueslon. Allegri è sadico.

– Quindi Muntari non ha solo i piedi a spigoli. Pure la capoccia.

– Abbiamo preso contropiede da una nostra punizione. Siam fantastici. Fortuna che padre Brown spreca tutto.

– Siamo al 73º: a che minuto è previsto il rigore a nostro favore?

– Esce Constant ed entra Robinho. Ora si che #siamoapostocosì.

– Entra Robinho = parte l’insulto preventivo.

– La traversa sarà certamente #uomopartitaSky.

– Zapata tira fuori, un difensore decide di farsi autogol. 1-0 Milan. Per dire che razza di partitone sia #MilanCeltic.

– Ahahahah Muntari raddoppia con una sforbiciata oscena. Grandissima punizione di Balotelli comunque.

– Tifosi del Celtic che intonano “You’ll Never Walk Alone“. Bravi. Anche ricordando Stylian Petrov.

– Fine. 2-0 Milan. Risultato bugiardo ma chissene.

– Zapata di profilo è identico ad un moai dell’isola di Pasqua.

Milan, Celtic, champions league, vittoria

I HAVE A FREAM

«oh oh oooh ooh – oh oh oh oooh
oh oh oh oh – oh oh oh – oh oh oooh

siam venuti fin qua,
siam venuti fin qua,
per vedere alzarelamaglietta/dispensaresorrisi/prendereunfraccodimilioni/sperarechequalchevoltasegni pure Kakààààà»

Milan, kakà

E’ TUTT’UN TWEET 03: MILAN 3 – CAGLIARI 1

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #MilanCagliari

– Urby terzino sinistro, Robinho seconda punta, El Shaarawy in panca, Constant in borghese, Galliani al tris di primi a Madrid

– Rumors vorrebbero Constant all’Aston Villa. Nel Cagliari ci sarebbe un certo Murru da prendere, alla bisogna…

– Un solo imperativo: Traoré trequartista.

– Pare che abbiamo ri-preso Kakà. In effetti Digao centrale difensivo ci serve come il pane.

– Che sottomaglia avrà Kakà? “I Belong to Giannino“?

– «Con l’acquisto di Kakà è iniziata la campagna elettorale»  #MilanCagliari #populismo #discorsidabar #impossibileevitarelineluttabilecheverrà

– Dopo 5 minuti andrà così: Emanuelson trequartista, Montolivo nei tre in mezzo, Abate a sinistra, Poli terzino destro. Così…

– Ormai Allegri, dopo la sfuriata post PSV in TV, non sa più cosa inventarsi per stupire, se non mettere le formazioni a cazzo.

– La prossima mossa di Allegri per stupire tutti sarà mostrare il papagno in diretta sky.

– Muntari prova la saracca da 20 metri, centrale. Muntari.

– Robinho! Allora gli alieni esistono!

– Gran difesa cagliaritana: battuto il record di lisci in una singola azione

– Robinho scatenato.

– Il problema del Milan non è trovare il gol nei primi 10 minuti di gara, ma i rimanenti 80.

– Abbiati perde tempo sul rinvio già al 17º del primo tempo. Bene così.

– Siamo al 22º e Montolivo è giá a prender palla nella nostra trequarti. CVD.

– Sassata di Balotelli su assist (!) di Robinho, Agazzi miracoleggia, sulla respinta segna Mexes (!!!)

– Peccato solo che dopo il gol Mexes ci metta 5 minuti a tornare in difesa. Sau ringrazia. 2-1 Milan al 33º

– Balo viene affondato in area, niente. Cerca il gol su punizione da 30 metri, fuori di poco. Go on Mario, il gol è nell’aria.

– «Sau e quelle gambette che muove in modo vorticoso». A @SkySport gira roba di ottimo livello.

– Fine primo tempo. 2-1 Milan. Tutto sommato ci sta tutto.

– Ribadisco: su Murru ci farei un pensierino.

– Mexes è rimasto negli spogliatoi, Abate salva in extremis il 2-2 sul ninja Nainggolan.

@FinallyMario centra la porta. Debolissimo però

– La partita di Robinho è stata come una scoreggia inaspettata: dopo il brio iniziale, il nulla e un vago retrogusto di merda.

– Lo dicevo io che @FinallyMario l’avrebbe messa. 3-1 e grazie alla difesa cagliaritana.

#mettichepercasosegnaMatri?

– “Nené” è il diminutivo di “Né carne Né pesce

Sau che c’é? Gran ciabattata, complimenti.

– Gran zuccata di Matri, il cui colore di capelli è esattamente un “VW golf metallizzato“.

– Rischio grosso, Ibarbo sfiora il gol. Stiamo soffrendo, pare.

– Balotelli cerca di servire Matri con una rabona. Cosa non si fa per farsi notare…

– La sostituzione El Shaarawy – Montolivo a 3 minuti dalla fine entra di diritto nella top 5 dei cambi più inutili di Allegri.

– Fischio finale. 3-1. E ora si aspetta Kakà.

– «Sia nel 4-2-4-2 che nel 4-3-3 gioco come attaccante». La lucida analisi di Balotelli nel dopopartita.

Milan, Cagliari, vittoria, Kakà

SO LONG AND THANKS FOR ALL THE SHOES

Paradiso e Inferno, peana e bestemmie, pantagonna e pallonate ai razzisti: questo e molto altro era – è – quel tamarrone di nome Kevin Prince Boateng.

Capacità tecniche straordinarie a servizio di una voglia di fare prossima allo zero. Un giocatore così altalenante, soprattutto in questa fase abbastanza abbacchiata della storia del nostro Milan, non poteva durare ancora a lungo.
Noi tifosi – tranne forse qualche sbarbatello bimbominkia – ne avevamo le palle piene già da un anno; credo anche la dirigenza, che alla prima occasione utile – TAC! – l’ha sbolognato. Ciao ciao Melissa, divertiti nelle assolate spiagge di Gelsenkirchen.

In un Milan di ragazzotti con l’arroganza sempre in canna serve qualcuno che si inalberi e dimostri sul campo serietà e spirito di sacrificio. Purtroppo il Boa raramente ha risposto “presente”. Ricordiamo assurde prove contro squadre di dopolavoristi, tiri squinternati da 40 metri, espulsioni direttamente dalla panchina, moonwalk all’Hollywood e problemi di deambulazione in campo.

La nostra fortuna è stata quella di vedere un Boateng stellare l’anno dello scudetto; la nostra nemesi vederlo in pantagonna con la Satta per il centro di Milano.

Perciò goodbye and good luck caro Boa; anche se non so in quanti ti rimpiangeranno.
Tu comunque continua, se puoi, a tramandare la moda italiana anche nelle fredde lande germaniche.

LOST IN TRANSACTION

Allora, ricapitolando:

– Arriva Matri per 11 milioni (!!!)
– Boateng se ne va allo Shalke 04 (a Gelsenkirchen sono già euforici per l’arrivo di Melissa Satta)
– stiamo cercando di dare l’assalto a Kakà (!!!)
– PIGNATONE se ne va in prestito ai pescivendoli doriani!!!

e il tutto mentre peschiamo Barcellona, Ajax e Celtic nel girone di Champions League.

Non so voi, ma io mi sento come in una puntata di Lost.

Quella dove si canta e si balla un attimo prima che il Titanic sbatta contro l’iceberg.

Milan, mercato, boateng, kakà