POLI POSITIVI

Ora, non so a voi ma l’eventuale approdo di Andrea Poli in rossonero, a me, garba parecchio.

Già rosicai quando passò all’Inter lo scorso anno: Poli potrebbe diventare un ottimo centrocampista tuttofare. E’ bravo nell’impostazione, ha ottima visione di gioco e facilità d’inserimento, ogni tanto la butta anche dentro (il che non guasta mai) e ultimamente si è adeguato al ruolo che Delio Rossi gli ha assegnato in fascia.
Potrebbe migliorare un pelo nella fase di interdizione: non è proprio uno sradicapalloni, ma non è un dramma.

Il 23enne vittoriese (nel senso di Vittorio Veneto) potrebbe quindi essere un bel tassello, un jolly di centrocampo da inserire in organico, considerate poi le partenze di Nocerino e forse di Muntari e i rinnovi di Flamini ed Ambrosini.

Poli è l’unico che in quanto a tecnica e visione di gioco potrebbe sostituire o affiancare  Montolivo.
Mi rendo conto che è un po’ pochino, che non è Iniesta o Xavi, che anche a me piacerebbe avere anche Daniele De Rossi – che io considero tutt’ora il più forte centrocampista italiano, il quale tornerebbe ai vecchi fasti se solo cambiasse aria – o Lampard o Gerrard.

Ma questa linea ipotetica di ringiovanimento + rinforzo mi sta piacendo assai.

Vediamo che ne pensano Galliani e il capoccia supremo.

Milan, Poli, sampdoria, calciomercato