E’ TUTT’UN TWEET 06: MILAN 1 – SAMPDORIA 0

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #MilanSampdoria + #MilanSamp

– Personalmente #MilanSampdoria è sempre e solo Maurizio Ganz.

– Che piedino Birsa!

– Giocoleria di robinho per constant che, al volo di sinistro, la sparacchia fuori di poco. Fuoco di paglia?

– Zapata si dimostra essere quel “baluastro” in difesa che conosciamo.

– Domani è giorno di compleanni illustri. Tanti auguri a Sheva, a Poli e al politico che più ci è nel cuore. Auguroni, Pierluigi

– Porcaccia la puttanaccia, per poco Costa ci infila di testa. Come lo scorso anno.

– Il fraseggio fra i nostri terzini è sempre una giuoia per gli occhi.

– Birsa il più volitivo dei nostri. Non dico altro.

– C’è di buono di Birsa che batte i corner abbastanza bene. Per nessuno, ma abbastanza bene.

– Bedda Matri è un catalizzatore di bestemmie non da poco.

– Il peggior schema su punizione dal 1961. E Robinho andrebbe macellato e ridotto ad hamburger.

– Bedda Matri oggi festeggia la sua 200 partita. Di merda.

– Il primo tempo di Milan-Sampdoria viola la convenzione di Ginevra su certe armi convenzionali.

– Dai però, cheppalle il doppio hashtag.

– L’ora delle decisioni irrevocabili è giunta: userò l’hashtag corto. Per risparmiare.

– Emanuelson al posto di Muntari. Parola d’ordine: putiferio.

– L’ho detto che Valterino Birsa ha un bel sinistro. 1-0 Milan.

– AHAHAHAHAHAHAHAH COSA CAZZO HA SBAGLIATO “LAMMMERDA”*

  *(trattasi di Robinho)

– De Jong sta giganteggiando davanti alla difesa.

– Robinho cambia sport e tira una spallata ad un avversario mentre Matri si invola inutilmente verso la porta avversaria.

– Grande Allegri, togli Birsa. Sia mai che magari ne dovessimo segnare un altro.

– Ti prego @Pignatone, ricordati degli amici; ricordati di chi ti ha voluto bene.

– Ma Obiang significa “il bianco” in napoletano?

– Come addormentiamo noi lo spettacolo nemmeno Carl Theodor Dreyer…

– Robinho ha il rapporto “finte inutili” su “palle buone” ormai in tripla cifra.

– Cosa cazzo l’abbiamo preso a fare Matri, che non ricordo?

– Niang bravo e sfortunato. Ancora zero gol per lui in campionato.

– Finita. 1-0 per noi. Incredibile.

Milan, sampdoria, birsa, vittoria, matri

E’ TUTT’UN TWEET 06: MILAN 1 – SAMPDORIA 0ultima modifica: 2013-10-01T18:03:32+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “E’ TUTT’UN TWEET 06: MILAN 1 – SAMPDORIA 0

  1. ” Bedda Matri è un catalizzatore di bestemmie non da poco.”GRANDEPer il resto Abbiati non ha toccato (fortunatamente in ‘sto periodo) pallaZaccardo è inguardabileZapata imbarazzanteMexes imbarazzante ma con l’attenuante della grintaCostant è il miglior terzino sinistro che abbiamo (tutto dire)Poli giornata storta o partite fortunate quelle prima? Ai posteri l’ardua sentenzadeJong ritratto tutto. DigaMuntari giocava?Birsa insieme a deJong il migliore. Hai visto mai?Robinho incomprensibile. Giocate da brasiliano vero alternate a giocate alla CalloniMatri già detto tutto.Emanuelson inutileNiang giocato troppo poco ed in un momento che si badava più a difendersi (sob) che attaccare.Nocerino va bene che non c’è più Ibra, ma almeno recupera un pallone uno. Non serve Ibra per fare questo.Allegri mi conferma la sua volontà a non operare cambi Costant sfinito, cambio richiesto anche dai compagni e lui tergiversa.Società purtroppo siamo nella fase delle famiglie che vanno al supermercato con le pubblicità delle offerte 2×3. Il problema è che vendiamo pure male.

  2. AJAX-MILAN 1-1.Che dire?Beh… direi tante cose. Ma talmente tante che si aggrovigliano ai polpastrelli rendendomi faticoso scrivere frasi di senso compiuto. La fatica ulteriore sta anche nel pensarle, le frasi di senso compiuto. Ma questo è un altro discorso. Tra me ed il mio psicoterapeuta.Psicoterapeuta del quale ho sempre estremo bisogno, soprattutto nei momenti immediatamente successivi all’aver visto una partita del Milan.Primo tempo che non saprei come definire. Inguardabile? Indecifrabile? Incomprensibile? Inaccettabile? Indegno?Probabilmente di tutto un po’. Con controllo palla per il 70% dei baldi giovanottoni in biancorosso vestiti. Che ci hanno fatto pirlare in lungo ed in largo senza che noi vedessimo palla.Molli, flaccidi, quasi assenti, timorosi, tremebondi. Non so, non riesco a capire. Ma ad una prima occhiata, mi sembra che le partite gelatinose del Milan, con Allegri sul ponte di comando, in Champions stiano diventando inaccettabilmente troppe. Real Madrid (2-0), Barcellona (4-0), Arsenal (3-0), Ajax (limitatamente al primo tempo). Oltre ad altre sfangate in qualche maniera, ma con troppe amnesie e con troppi momenti di timore ingiustificato.Troppo, troppo remissivi e spaventati da poi non so che cosa. Secondo tempo invece più che accettabile, con un Milan decisamente più propositivo e coraggioso, grazie anche ad un ovvio calo fisico del lancieri. E dopo tutta una serie di batti e ribatti triti e ritriti, inutili e a qualche clamoroso gol buttato via, si arriva alle brutture finali.Come si possa prendere un gol da non dico un nano, ma da un giocatore che proprio corazziere alla Bierhoff non è; diciamo di altezza normale, da ragioniere, per dire; su una azione di calcio d’angolo, dove riesce ad impattare la palla al limite dell’area di rigore, solo, senza nessuno che lo marchi ma anche senza nessuno che lo segua, libero di farsi un giro in area nostra come se si facesse una passeggiata nel parco sotto casa per digerire, è un mistero che, ad essere sinceri, comincia anche un poco a rompermi gli zebedei. E’ evidente che a Coverciano Allegri ha bigiato allegramente quando spiegavano il tema: “Azioni da palla inattiva: come offendere e come difendersi”. Perchè, questo di stasera, è forse il gol peggiore fra i tanti peggiori che abbiamo subito su palla inattiva, che continuiamo a prendere in modo più o meno grottesco, e che continueremo a prendere. Eravamo in sette contro quattro. SETTE CONTRO QUATTRO!!!!! Come possa un seminano impattare da solo già questo è un mistero. Forse era di Matri, visto che il moretto goleador era un difensore. Però poi si vede Abate che si disinteressa di tutto. Tanto… a lui… che gli frega? Mexes che non marca nessuno fin dall’inizio, Zapata non si sa dove sia (probabilmente a marcare qualcuna, ma forse anche no). Ed alla fine questo baldo giovanotto allegro e gioviale gira in giro fino a colpire la palla probabilmente anche lui chiedendosi che cazzo di difesa fosse la nostra e come mai, al 90° e dopo aver dominato un tempo, si fosse ancora sullo 0-0. Il tutto, poi, preceduto da due brutte amnesie collettive della difesa nelle due azioni precedenti. Il che farebbe pensare che i nostri abbiano staccato la spina considerando la partita finita. Peccato che fosse l’88°. E quindi che proprio finita non fosse.La seconda bruttura è ovviamente il calcio di rigore. Assolutamente inventato dall’arbitro. Se c’era fallo, semmai era di Balotelli. Ma io personalmente non avrei fischiato una mazza, impegnati com’erano tutt’e due a cercare spazio in area. Per cui non direi che Balotelli abbia simulato. Semplicemente è caduto in terra assieme all’olandese senza che ci fosse un accidenti di niente. E questa concessione cervellotica fa il paio, semmai, con il fallo di braccio sesquipedale e clamoroso non concessoci in precedenza. E che ci avrebbe portato NOI, sull’1-0. Per cui, anche stavolta, passiamo per ladroni. Se ci avesse dato il rigore quando doveva, probabilmente, ma forse anche no, sarebbe comunque finita 1-1 senza il solito codazzo dei tifosi avversi che non mancheranno di farci passare per ladroni indefessi. Basta che stiano zitti gli juventini, che proprio loro fanno del furto una parte imprescindibile dello statuto societario. Ma questa è un’altra storia.Per proseguire con le brutture (anche se questa in tono leggermente minore), anche il gesto da parte di Balotelli del ditino indice sulle labbra a zittire i tifosi che fischiano. Ecchècazz…..! Balo! Non si può più nemmeno fischiare, adesso? Segna, incassa, impacchetta e porta a casa, che ci è andata anche abbastanza di culo anche stavolta. Che stavamo per essere eliminati già alla seconda giornata. Perchè se si perdeva stasera, con soli tre punti ed alla vigilia dei due confronti con il Barcellona, lo vedevo male, il Milan, a tentare di guadagnarsi il passaggio agli ottavi nelle ultime due partite.Resta il tassativo ed imperativo compito di fare, perlomeno, quattro punti nelle ultime due. Quattro + quattro fa otto. E potrebbero anche non bastare. Dipende da come ce la caviamo con il Barcellona, di come si scanneranno olandesi e scozzesi, da come questi due prenderanno punti agli spagnoli, se li prenderanno. Difficoltà che ci saremmo potuti evitare se oggi avessimo vinto.Ma bisogna anche avere il coraggio di buttare il cuore oltre l’ostacolo e provarci. Anche se sei scarso, se lotti, combatti, ti sacrifichi e ci metti grinta, puoi superare i tuoi limiti e vincere. Ma devi crederci. Perchè vola solo chi è convinto di poterlo fare.Ma questa storia delle partite sistemate, rabberciate, accomodate, rammendate e rimontate sempre alla fine, non può funzionare in eterno e non mi piace. Torino… Bologna… Celtic… Ajax. BASTA! Cercare di fare qualcosa di buono nei precedenti 80 minuti non mi sembra una cattiva idea.Speriamo di fare una figura migliore a Torino. Ma ho i miei dubbi. Non può andarci sempre bene così. Qualcosa di nostro, se ce l’abbiamo, mettiamocelo, per favore.Bye

  3. Molto semplicemente : mi sono rotto il cazzo di avere un presidente ladro , condannato , assente che non serve a nulla se non a sproloquiare cagate ogni quando si ricorda senza prima pensare a come ha ridotto la squadra.Molto semplicemente :mi sono rotto il cazzo di un ” bambino” di 23 anni che ogni qualvolta qualcuno gli soffia addosso stramazza per terra come fosse stato sparato facencoci passare per ladri agli occhi delle altre società ,che comprano le partite e mettendoci allo stesso livello dei gobbi che per anni abbiamo condiderato untori della classe arbitrale . Mi viene in mente quante botte si sono dati Van Basten e Vierkowod (spero di averlo scritto nel modo corretto) senza battere ciglio , ho quante ne a prese e date Sheva dai vari Cordoba & CO.Molto semplicemente :Mi sono rotto il cazzo di una specie di allenatore ( che fino ad agosto ho difeso a spada tratta ) che a distanza di 3 anni non ha dato un impronta di gioco alla squadra , che ancora si ostina a far giocare scarsi come Constant – Zapata quando il peggior sbarbato della primavera è meglio di loro. Che di fronte ad una prestazione imbarazzante aspetta gli ultimi 10 min. per fare qualche cambio. Molto semplicemente mi sono rotto il cazzo di questa accozzaglia senza palle .Onore alla Fdl

Lascia un commento