E’ TUTT’UN TWEET 05: MILAN 1 – NAPOLI 2

@IgorTV [https://twitter.com/IgorTV] – hashtag: #MilanNapoli

– Manca poco a #MilanNapoli e già fremo. Senza motivo.

– Cos’è ‘sta minchiata dei vessilli coi nomi dei milanisti? Sembra una processione funebre.

– “Catarro Armato” nello spogliatoio del Napoli

– Birsa e Balotelli dietro a Matri. Sperém.

– Ahahahah Mexes è già a metà campo a farsi saltare dopo 40 secondi di gara. Ha la cazzata in canna, me lo sento.

– Dove passa Abate, appassisce l’erba. Anche se sintetica.

– Prima azione pericolosa per il Napoli. Insigne per Behrami che spara alto, bontà sua, da pochi metri.

– Higuain mi fa cagare addosso per un tiro che fa la barba al palo. Zapata ancora di più per la minchiata sul disimpegno.

– Toh, prendiamo gol di testa da palla inattiva. Strano. 1-0 Napoli.

– Reina si dimostra un portiere vero su saracca di Balotelli. Poi Birsa si tuffa, ma è ancora troppo presto per il bonus-rigore.

– Grande punizia di Balotelli, fuori di poco.

– Di nuovo Balotelli da centroarea, ma debole. Reina c’è, purtroppo.

– Qualcuno alla stadio ha mangiato pesante, a giudicare dalle bombe che si sentono ogni tanto.

– Un po’ troppo leggerino ‘sto Birsa. È sempre per le terre.

– A Mesto devono aver tagliato i capelli al buio.

– C’è di buono che perlomeno ci proviamo.

– Alle parole «imposta Muntari» mi è esploso il televisore.

– Balotelli al volo su corner di Birsa. Palla alle stelle. Siamo volitivi ma poco concreti.

– Niente. Pare che l’arma letale Emanuelsson non stia funzionando a dovere.

– Balotelli cerca di staccare la testa ad Albiol con un roundhouse kick. Chuck Norris approva con ampi cenni del capo.

– Fine primo tempo. 1-0 Napoli. Mah.

– Non so se mi faccia più incazzare il gol del Napoli o il +16 della Francia sulla Lituania nella finale degli europei di basket.

– Siam pericolosi su corner! Peccato che ci sia Mexes a pigliare il corner di Birsa.

– E Higuaín ci punisce con una grandissima giocata: resiste a De Jong e spara una bomba rasoterra. Abbiati mona. 2-0 Napoli.

– Ahahahahah rigore Milan. E Reina para il rigore a Balotelli. La differenza tra l’avere un portiere vero ed uno farlocco.

– Finalmente Balotelli ha sbagliato un rigore: non se ne poteva più della manfrina dell’infallibilità dal dischetto.

– Mi sono accorto solo ora della presenza di Robinho in campo, dopo 10 minuti. Indubbiamente un grande impatto sul match.

– Niente, a Balotelli stasera va male tutto. Pure la traversa ora.

– Entra Niang al posto di Poli. Siamo all’assalto all’arma bianca.

– Reina all’antidoping.

– Alziamo il tasso tecnico: entra Nocerinho.

– UN rigore a partita, UNO. Di più non si può.

– Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare: difese a tre con Emanuelson balenare al largo dei bastioni di S.Siro.

– Visto solo ora: Matri si sostituisce a Reina nel ribattere un tiro di Niang. 11 milioni spesi benissimo.

– In questo momento sento fortissima la mancanza di Traoré.

– Ora Mexés è pure capace di piazzarla di destro a giro, su…

– Gran gol di Balotelli, questo si di destro a giro. Se lo meritava il gol, sono serio. É l’unico che stasera si è sbattuto.

– Non è un po’ troppo tardi svegliarsi al terzo di recupero?

– Finita. 2-1 Napoli. Perlomeno stasera qualcuno ha dimostrato di avere cuore e carattere. Fossero così tutti e 11, vinceremmo.

– Balotelli che si fa espellere a partita finita, un genio.

– Comunque, come pastura calcio Niang non c’è nessuno.

Milan, Napoli, sconfitta, Balotelli, rigore

E’ TUTT’UN TWEET 05: MILAN 1 – NAPOLI 2ultima modifica: 2013-09-23T10:42:00+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “E’ TUTT’UN TWEET 05: MILAN 1 – NAPOLI 2

  1. @ igorPrima osservazione:Reina è un portiere. Semplicemente ha parato il parabile, il tutto condito dal rigore neutralizzato al Balo. Che finalmente ne ha sbagliato uno. Non ne potevo più. Solo speravo fosse uno ininfluente. Ma le cose facili non fanno per noi.Abbiati non è un portiere. E’ un pirla. Ormai viaggia alla media di una cappella a partita. Che otto volte su dieci vuol dire prendere gol. O fa una cazzata o è poco reattivo o vattelapesca. Gran gol di Higuain, a detto il telecronista. Ma quale? Ha tirato quasi dal vertice dell’area di rigore, quasi scivolando, sul tuo palo, vabbè… era forte… ma basta mettere il pugno come si deve e la palla schizza in angolo per forza. Ma dato che lui è un mezza sega, fa le cappelle che sappiamo. Compresa quella del fallo a due contro il Celtic. Denotando anche una preoccupante non conoscenza dei regolamenti. Ma la cappella ci sta. Quello che non ci sta è il gol dell’1-0. Vedi sotto.Seconda osservazione.Calcio di punizione dalla trequarti….. palla con parabola alta e lenta tipo missile balistico intercontinentale….. arriva in area dopo tempo immemorabile e lì…ZAC! prima cappella. Abate che salta come un masai a due metri dal napoletano. Due metri. Abbiati non si sogna neanche di uscire. Perchè farlo? Ci sono i centrali difensivi…..I quali centrali difensivi si fanno scavalcare dalla parabola, con il risultato che c’erano due napoletani liberi al limite dell’area piccola, uno dei quali, Britos, la insacca solitario ed allegro. Con un secondo napoletano dietro, per sicurezza… Roba che le ho visto quando giocavo in terza categoria. Già in seconda non le vedi.Terza osservazione.Andare da Britos, parlo dell’arbitro, e dirgli, dopo che ha falciato Balo da dietro, “attento che sei già ammonito” cosa vuol dire? Se non lo butti fuori con rosso diretto lì, quando lo fai? Quando gli spacca la caviglia?Quarta osservazione.Balotelli è bene che cresca. Ed in fretta. Si metta in testa che pubblico e giocatori lo provocheranno sempre e fino alla fine della sua carriera, se non oltre. Per cui eviti di fare sceneggiate puerili, incassi quando c’è da incassare e si rimetta in pista per la prossima. Che purtroppo, a causa del suo comportamento isterico ed infantile, non sarà Bologna.Bye

  2. Bravo Marione.Bravo.Capisco che Britos sia un figlio di puttana malcagato, e Behrami il solito albanese schifoso. Ripulito e civilizzato ma che sempre albanese è. Anche se svizzero, rimane sempre un albanese.Ma se anche non lo avessi capito, a furia di rompere i maroni e di NON maturare, ormai gli avversari hanno campo facile. Se proprio proprio non dovessero riuscire a farti espellere durante la partita, ci pensi da solo tu dopo. Vatti a rivedere le bastonate che prendevano Shevchenko… Kakà (quando era ancora un giocatore)… Van Basten… senza fare i cinema che fai tu a fine gara. Sheva si è preso una scarpata micidiale nelle palle da parte di Materazzi e ha ancora nel costato i segni dei tacchetti sempre affibbiategli da quel cane di Materazzi.Van Basten l’abbiamo addirittura perso quando aveva 29 anni. 29, cazzo! La piena maturità agonistica e tecnica. E per colpa di arbitri quiescenti e complici. Ti martelleranno tutta la partita per tutta la carriera. Per cui fattene una regione, matura, e piantala.PERCHE’ IO PERSONALMENTE COMINCIO AD AVERNE PIENI GLI ZEBEDEI DEI TUOI ATTEGGIAMENTI.Così, l’unica cosa che hai/abbiamo ottenuto è che salterai tre partite per un cazzo. Passi quella con la Juve, che con te o senza di te comunque la perdiamo. Mi girano le balle perchè non ci sarai nei due scontri diretti contro Bologna e Sampdoria. Dovem servivi. E sono queste ultime due, che mi preoccupano.Bye Marione. E datti un mossa, stavolta. Perchè mi sa che è l’ultima chance, quella che ti concedono Allegri e la società.

  3. @ MaDi nulla.Ho sbroccato e chiedo scusa.A tutti e a Behrami. Oltre che a Britos.Purtroppo, a volte, quando mi incazzo perdo la trebisonda. E travalico scrivendo scemenze fuori luogo.Eppure, a pallone ci ho giocato, e so benissimo che le provocazioni fanno parte di questo gioco. Ma stavolta Balotelli mi ha fatto proprio incazzare. E io non ho fatto altro che comportarmi come lui. Se non peggio.Ti ringrazio, Ma, di avermi richiamato con due semplici frasi.Bye a tutti

  4. @ francescoNon sapevo di questa storia della conferma. Dimostra per l’ennesima volta che la socetà ha abdicato al suo ruolo, che il vertice non esiste e che in Via Turati non c’è nessuno, assolutamente nessuno, che sia in grado di prendere la benchè minima decisione. Il panorama è fosco, il presente decisamente nero ed il futuro assolutamente indecifrabile ma tendente alla tempesta imminente. Basta vedere le partite che giochiamo per rendersi conto di che razza di banda raccogliticcia siamo diventati. Ho paura che siamo arrivati alla fine della corsa, nel senso che quest’anno dev’essere il redde rationem per tutti, per questa proprietà e per questa classe dirigente. Perchè è ovvio ed evidente che così non si può più andare avanti. Berlusconi avrà anche i cazzi suoi e va bene. Ma questa sorta di anarchia dilagante deve finire. Quasi invidio i palermitani che hanno sì un presidente isterico e psicopatico, ma che almeno è presente e prende decisioni. Ad minchiam e a vanvera, ma decide.Del resto, lo spettacolo che questa squadra (!) offre domenicalmente è sotto gli occhi di tutti. Non dico come gioco, che per giocare a volte gioca. Rabbrividisce vedere certi giocatori che non solo indossano la maglia del Milan, ma che addirittura giocano in serie A. E mi riferisco a Mexes, o a Zapata, o a Constant, o a Birsa. Oggi di buono abbiamo solo Poli.Per il resto….. notte fonda.1) Il portiere: Abbiati è diventato un punto di domanda. Nel senso che non sai più cosa succederà. Non che a Bologna abbia colpe specifiche, ma comincia a dare quel senso di inquietante incertezza che rende tutti i palloni che gravitano dalle sue parti delle bombe innescate e pronte ad esplodere. Ho contato a sua responsabilità più o meno diretta il gol dell’1-1 in Olanda, il gol del 2-1 a Verona, il gol dell’1-0 a Torino, il gol del 2-0 con il Napoli e qualcosina anche ieri sull’1-1 e sul 2-1. Il tutto condito dalla cappella regolamentare conil Celtic. Decisamente troppo se non eccessivo, e prima o poi dovremo riscolvere anche questo problema.2) La difesa: lasciamo perdere…. credo che, attualmente, di buono abbiamo solo De Sciglio, il quale non solo è infortunato, ma va anche ad impastarsi in macchina, tanto per non farsi mancare niente. Abate è quello che è. Il gol del 3-3 non lo salva da una partita allucinante, dove si è fatto buggerare puerilmente facendosi infilare nel gol dell’1-1, e facendosi scavalcare da quel ben noto fromboliere che risponde al nome di Laxalt (l’ho scritto giusto?). I centrali sono una preghiera alla Madonna tutte le volte, ed è inutile tornarci sopra. I gol presi sono lì a dimostrarlo. Mai che giochino almeno decentemente tutt’e due, o fa cagare Mexes, o fa cagare Zapata. Constant è qualcosa di offensivo. Del resto, se siamo costretti a far giocare uno che Chievo e Genoa si rimbalzavano per sbolognarselo a vicenda è tutto dire sul suo vero livello tecnico. Andrebbe bene come riserva. Ma non essendoci il titolare perchè proprio manca fisicamente come figura, siamo costretti a far giocare lui. Con tutto quello che ne consegue. Tanta buona volontà, per l’amor di Dio. Ma giusto solo quella.3) Centrocampo: di Poli ho già detto. L’unico in quel reparto che mi convinca. Che il Signore ce lo conservi. Oltre a De Jong che almeno si sbatte per tre e qualcosa comunque di buono riesce a fare. Gli altri? Lasciamo perdere. Se dobbiamo affidarci a Muntari e a Nocerino stiamo freschi. Per Birsa vale lo stesso discorso fatto per Constant, solo che se lo spalleggiavano inorriditi Genoa e Torino.4) Attacco: ecco, li ci saremmo anche, se non fosse che abbiamo la nostra “punta di diamante” che è un emerito deficiente, immaturo, isterico ed infantile. Ci fosse stato lui, ieri, probabilmente avremmo vinto. Matri ha sbagliato l’impossibile ed anche di più, però è sempre lì sul pezzo, e magari già dalla prossima la indovina. La deve, indovinare. Altrimenti sono cazzi. Robinho ha fatto un partitone. Solo che fa partite di questo genere una volta su cinque. Niang ancora non ho capito cosa faccia nel Milan. Dicono che è una punta. Sarà…Piccola parentesi Allegri. Vi ricordate quando disse che quest’anno non avrebbe sicuramente fatto sette punti in otto partite come l’anno passato? Beh….. l’anno passato, a quest’ora dopo cinque partite, avevamo un punto in più. Sei contro cinque, per cui ha già fatto peggio. E già eravamo traumatizzati l’anno scorso. Figuriamoci ora. A questo punto, urge darsi una mossa. Ed anche in fretta. Perchè se non si vince contro la Sampdoria….. Bye

  5. @ alboma come non lo sapevi? non ricordi la levata di scudi di quest’estate quando si parlava di seedorf? perchè secondo te molti dei nostri eroi (balotelli in testa, con un endorsement pubblico senza precedenti, ma anche altri) volevano che restasse?come al solito, ricette non ne ho. però urge decidere, come dici tu. secondo me, e l’ho già scritto altre volte, proprietà e dirigenza non sono un problema. se barbara berlusconi diventerà presidente non lo so, in ogni caso la questione è di là da venire, e se ne discuterà a cose fatte. e in quel momento ci sarà la rivoluzione, e il primo a sloggiare sarà galliani, e questo sarà un problema enorme.la squadra non è malaccio. i nostri non sono certo peggio di quelli della fiorentina, della lazio o dell’inter. se stessero bene, con queste tre ce la giocheremmo, e anche con la roma che, visto l’ambientino che si ritrova intorno, al primo accenno di crisi sprofonderà nel marasma. spero che garcia riesca a reggere la pressione de roma, è bravo e se lo merita.i problemi sono in panchina e in sala medica. le altre squadre si sono attrezzate scegliendo tutte, ma proprio tutte, gente di forte personalità. conte benitez garcia petkovic mazzarri e montella. il nostro, bravo allenatore e persona squisita, ha limiti di carattere ringhiativo. non morde come dovrebbe. elsha è abbandonato a sè stesso (spero non sia ceduto, ma impari a stare al mondo), balotelli fa quel cazzo che vuole (la scenata col napoli è leggendaria e la mancanza di ricorso dice: ora basta), in generale facciamo quasi sempre gli stessi errori. il difetto è nel manico, come usa dirsi.della sala medica meglio non parlare. se è vero che quest’anno hanno fatto una preparazione diversa per essere brillanti prima e i risultati sono questi, mi viene da piangere. in effetti, la squadra è brillante, atleticamente parlando, e regge fin oltre il novantesimo. pecca però gravemente di concentrazione, il che con la preparazione c’entra poco, ma se mancano per mesi i più bravi le frittate si fanno in continuo.potessi dare un suggerimento, ripeterei quello già dato tempo fa: un grande manager (klopp), politica dei prezzi allo stadio e nel merchandising, guerra al tarocco, scelta dei giovani sulle doti umane prima che tecniche e fisiche, trasparenza nella comunicazione e irretimento delle passioni giovanili dei ragazzotti a costo di venderli. se uno come balotelli fa certe cose, si riflettono su tutta la società. ma sto sprecando il fiato, come sempre. e i polpastrelli.

Lascia un commento