12 pensieri su “CHIAMATEMI OTELMA

  1. OK. PSV speravi e PSV è stato.
    Passeremo due serate senza annoiarci, questo è sicuro.
    Io avrei preferito non fosse il PSV, magari non proprio il Paços ma il Metalist mi sarebbe piaciuto. Così avrei fatto una ricerca su Lviv-Leopoli, che un mio collega ucraino mi racconta sia bellissima.

    Certo, con i sorteggi non abbiamo nemmeno la metà del culo che di solito arride all’Inter e soprattutto alla Rubentus. Ce ne faremo una ragione. Certo, l’elettricità comincia a montare. Spero solo che il buon Max Allegri non se ne venga fuori con una delle sue solite minchiate del tipo “abbiamo sbagliato l’approccio alla partita” oppure “troppo timore reverenziale”.

    Comunque….. in amicizia, ovvio….. più che il Mago Otelma, mi sembri un bel portasfiga!
    Visto che sei così bravo, una retrocessioncina per l’Inter mai?
    Solo una!

    Bye

  2. Oserei dire: senza lode e senza infamia.
    Abbiati salva il risultato a più riprese e poi rovina tutto.
    Abate (a parte la cagata a cui ha rimediato in extremis), Zapata, Mexes ed anche Emanuelson sono stati “in campo” pur senza squilli.
    Il centrocampo ha faticato parecchio i primi quindici minuti, poi ha ritrovato le geometrie di Montolivo, un deJong frangiflutti ed un inutile Muntari (non mi ricordo un pallone recuperato).
    In avanti il solito umoso Boateng, discreta prova di Balotelli con tante sponde ed un quasi goal e un buon Faraone, con goal (digli niente) fatto e tanti sbagliati. Devono essere più cattivi, secondo me. E Niang al posto del Boa.
    Da registrare anche la solita repulsione di Allegri ai cambi.
    Tenendo conto che loro sono più avanti con la forma fisica, che un pareggio con goal in trasferta è meglio dello zero a zero, possiamo sperare di qualificarci alla fase a gironi ma di più…
    Il tasso tecnico è quello, non si può cavare sangue dalle rape
    Ma… due volte siamo partiti dai preliminari e due volte abbiamo centrato.
    Se il proverbio funziona…
    Forza Milan

  3. Verona-Milan 2-1

    Primo scontro diretto perso.

    Comunque….. qualcosa di positivo c’è. Non abbiamo fatto peggio dello scorso anno.

    Non ho visto niente perchè il temporale su Milano mi ha chiuso il collegamento con Sky.
    Per fortuna, oserei dire…..
    Certo che prendere due gol da Toni….. bisogna impegnarsi molto, direi…..

    Ma non eravamo competitivi, a sentire un senescente pseudo presidente incompetente e menefreghista?

    Brutto ritorno a scrivere.

    Bye

  4. Una pena infinita.
    Ho visto solo teste crestate senza cervello, senza palle, senza cuore, senza orgoglio, senza organizzazione, senza guida…
    Quest’anno il culo non ci salverà.
    Quest’anno non ci saranno rigori dubbi fischiati a favore.
    Quest’anno è dura, durissima
    Prepariamoci al peggio

  5. @ andrilegal

    Non essere così catastrofico. Magari decimi riusciamo ad arrivare…..

    La verità è che l’anno scorso eravamo una squadra scarsa.
    Molto scarsa.
    Una squadra scarsa che, grazie ad una inenarrabile serie di topiche arbitrali a nostro favore, è riuscita a sfangare il terzo posto.
    Dato che siamo rimasti, come organico, come l’anno scorso, è ovvio, evidente e conseguenziale che siamo rimasti scarsi.

    E’ da anni che non sono d’accordo con questa proprietà, con questa dirigenza, con questa guida tecnica e con questo organico.
    Delle mancanze e dell’incompetenza della proprietà, e dell’insipienza e dell’inadeguatezza della dirigenza ho speso, e sono stati spesi, fiumi di parole.
    La guida tecnica è direttamente collegata all’organico. Perchè non vorrei che anche Allegri si sia convinto di avere tra le mani chissà che squadrone. SIAMO SCARSI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ed essendo tali, certi atteggiamenti pieni di presunzione, sussiego e supponenza sono deleteri. Ovvio ed evidente che, a parità di livello (Verona… Sassuolo… Torino…. ecc. ecc.) se facciamo i molli fighetta e non corriamo come loro, non ci si salva. E invece questi crestati del cazzo si credono chissà chi. Tanto che, appena la partita si complica, si cagano in mano, come direbbe igor.
    In Olanda l’abbiamo sfangata, oggi no.

    Io sono rossonero. Profondamente e disperatamente. Ma con questa squadra e con questa società non mi riconosco più. Come hai detto tu, gente senza palle, senza orgoglio e senza cuore. con una guida tecnica che pare tiri a campare. Una guida tecnica che, se avesse avuto un minimo di orgoglio e di amor proprio, avrebbe dovuto dare le dimissioni l’anno scorso, quando Berlusconi lo ha sputtanato pubblicamente dandolo per partente verso Roma.
    Bisogna uscire da questo equivoco che ci trasciniamo da decenni, altrimenti le fanfaluche e le furbate ci porteranno alla rovina, come dici e come paventi giustamente.

    Dovremmo farci eliminare dall’Eindhoven, farci buttar fuori dal girone di Europa League nel quale dovremmo rotolare ed arrivare nella parte destra della classifica. Sarei curioso a questo punto di vedere cosa potrà succedere. Probabilmente niente. Purtroppo.

    Alla prossima.

    Bye

  6. A proposito di Allegri…..

    dimenticavo…..

    Il nostro splendido allenatore ha dichiarato che sicuramente non farà sette punti in otto partite come l’anno scorso.
    Forse.
    Forse ne farà di più. Non lo so.

    L’unica cosa certa è che ha iniziato come l’anno scorso. Perdendo alla prima. Per cui perfettamente in linea, teoricamente, con il trend dell’anno passato. E con l’obbligo, per stare in linea con l’anno passato, di vincere la prossima. Cosa tutta da verificarsi.

    Aspetta, prima di fare proclami, Prode Conte Max.
    Altrimenti rischi figuracce ridicole. Non avendo, oltretutto, la squadra e l’organico per fare lo sborone.
    Eppure, non mi sembra, di primo acchito, uno zerbinotto di primo pelo. Dovrebbe capirlo e saperlo che, a parlare prima, si rischiano figuracce.

    RiBye

  7. @albo
    Condivido tutto, sei lucidissimo come al solito.
    Ho l’impressione, tuttavia, che se usciamo subito dalla Champion e perdiamo ancora qualche gara non cambierà un c…. di niente! Colpa del Mr. che leccando lo stipendiolo subirà in silenzio per contratto

  8. Mr. Allegri, al di là dello stipendio che percepisce, tecnicamente di più non può fare.
    Certo, le motivazioni e la scossa le deve dare lui. La Juve a volte gioca male, a volte perde. Ma da quando c’è Conte, non le ho mai visto fare partite loffie come quando c’erano a guidarla Ranieri piuttosto che Zaccheroni piuttosto che Del Neri.
    Certo, dopo aver rivisto la partita, la mancanza di determinazione è stata addirittura avvilente.
    Questi si sono montati la testa, signori. E si sono montati la testa oltretutto non vincendo un cazzo. Giocare nel Milan non è nè un punto di partenza nè di arrivo. E’ un privilegio che bisogna guadagnarsi giorno per giorno facendosi un mazzo così in allenamento ed il doppio quando giochi. Tornando in difesa a dare una mano e sbattendosi in continuazione. L’anno scorso Elscia si sbatteva avanti e indietro. Dato che qualcuno deve avergli detto che non ha più segnato perchè alla fine era troppo spompato per essere lucido, ha deciso di non rientrare più. E il gol del pareggio è tutta colpa del Balo. Nel calci piazzati è lui che deve arretrare per curare la punta alta. Dov’era?
    Non so chi si credono di essere, questi qui. E bene ha fatto Allegri a dire che “questi ragazzotti” dovrebbero prendere esempio da Toni. Ho quasi paura che il tecnico si stia dissociando da questa squadra, posto che dalla società si sia già dissociato da un pezzo. E’ inutile. Manca il manico. Qualunque esso sia.
    Noi vediamo i Della Valle sempre presenti, così come Andrea Agnelli, Moratti, per non parlare di De Laurentiis. O anche Pulvirenti, addirittura Cellino, quando non è in galera. Possono sbagliare le annate come l’Inter l’anno passato, ma sono sempre presenti. Non si fanno vedere in tribuna solo nei partitoni come fa il nostro manco fosse il portoghese di turno che non paga o il politico sbruffone che scrocca una poltrona in tribuna centrale. Permettendosi pure di sentenziare sull’allenatore senza neanche capire un cazzo di calcio e storpiando i cognomi dei suoi giocatori che peraltro paga proprio lui ed anche profumatamente. Il proprietario della mia azienda, colui che mi paga lo stipendio, mi vedrà 10 volte all’anno ma il mio cognome lo conosce perfettamente. E non mi chiamo Rossi o Bianchi.

    Non lo so. Spero di sbagliarmi, ma le sensazioni per mercoledì non è che siano positivissime.
    Per quanto riguarda il campionato vedremo. Ma quello che ho visto oggi è davvero inquietante.
    Ci fossero dei rimpiazzi, poi. Chi? Robinho che non vede l’ora di andare al Santos? Petagna che povero ragazzo ha 17 anni? Stai perdendo la prima di campionato e per risolvere i problemi hai solo un ragazzo di 17 anni all’esordio? ma la società dove cazzo è? Ma non si vergognano?

    Bye

  9. @ giorgio

    “Ma… due volte siamo partiti dai preliminari e due volte abbiamo centrato.
    Se il proverbio funziona…”

    Amico mio, non esagerariamo con la cabala.
    Nel 2003 la formazione scesa in campo inizialmente era:
    Dida – Costacurta – Nesta – Maldini – Kalazde – Gattuso – Pirlo – Seedorf – Rui Costa – Shevchenko – Inzaghi
    Almeno 10/11 superiori agli attuali. Metto alla pari il solo Abbiati con Dida.

    Nel 2007 gli 11 titolari iniziali erano:
    Dida – Oddo- Maldini – Nesta – Jankulowsky – Gattuso – Pirlo – Ambrosini – Seedorf – Kakà – Inzaghi
    Anche qui, superiorità di questi rispetto agli attuali per almeno 8/11. Metto in discussione Dida, Oddo, Jankulowsky, con quelli di adesso.

    Per non parlare di quelli del 2005:
    Dida – Cafu – Stam – Nesta – Maldini – Pirlo – Gattuso – Seedorf – Kakà – Shevchenko – Crespo.
    Superiori per 10/11. Solito discorso sul Dida delle precedenti due.

    Squadre dallo spessore che è inutile commentare. Ti rendi conto, amico mio, con che gente abbiamo vinto (e perso) le Champions? Questi del 2013 manco vincerebbero il Trofeo Tim. Che infatti non hanno vinto. Battuti dal Sassuolo. In rimonta, ovviamente, come il Verona. Ma neanche il Dopolavoro Ferrovieri, quei tornei a quattro che ti danno alla fine la coppetta di latta su un basamento in finto legno.

    Parliamo di gente che si sistema le creste allo specchio durante l’intervallo, o che messaggia con la Fico di turno, o che programma raid notturni nella Milano Da Bere, che non si sogna nemmeno per sbaglio di marcare uno come Toni, che segna solo di testa e tu gli dai due metri al limite dell’area piccola? Giocatori che tutto fanno fuorchè analizzare se stessi ed ascoltare il tecnico. Che girano persi per il campo, svogliati, scazzati, annoiati e presuntuosi. Che si cagano nei calzoncini quando devono incontrare (in amichevole…) il Man City e beccano cinque gol in 25 minuti.
    Cosa credi che possano combinare ‘sti polli freddi capricciosi? L’unica cosa che possono vincere è un week-end a Marbella con la troia di turno. E che qualcuno non mi rompa i coglioni con frasi del tipo:
    “non-cominciamo-a-sbroccare-fin-dalla-prima-giornata”.
    Come al solito, siamo al 24 agosto, mancano ancora 37 partite, ma io vorrei che questa stagione fosse già finita.
    Lascia perdere la cabala, dammi retta. E’ meglio.

    Una domanda ai tecnici finanziari: Ma davvero non c’è modo, non dico per gente come noi ovviamente, ma per qualche tycoon-squalo-borsistico di sfilare le azioni del Milan da sotto il culo di Berlusconi?
    Oppure…. non c’è un modo per risvegliare il senescente-stordito dal suo sonno di vegliardo rimbambito?
    C’è qualcosa che si può fare? Non dico poveracci come noi.
    In assoluto, come possibilità da parte di qualcuno particolarmente abbiente e figlio di puttana. Che so….. Ferrero, quello della Nutella, per esempio.
    Dai ragazzi, non possiamo andare avanti così. Non posso pensare che ci rimane solo da guardare inebetiti lo scempio che questi signori stanno perpetrando. Lo ammetto, a me per il momento non viene in mente granchè. Se a qualcuno viene qualche genialata ce lo faccia sapere, per favore.

    Bye

Lascia un commento