O TEMPORA, O MORES!

Milan, galliani, filippo ferri, vergogna

 

Lo conoscete questo signore ritratto nella foto?
No?

Questo qui si è preso 3 anni e 8 mesi di carcere più 5 anni di interdizione dai pubblici uffici per una roba successa a luglio del 2001 a Genova, in una scuola intitolata ad un generale italiano della Prima Guerra Mondiale.

Perché? Perché questo qui, all’epoca dei fatti, era a capo della Squadra Mobile di La Spezia.
Non ha partecipato direttamente ai massacri, sia chiaro, ma ha firmato i verbali di arresto per alcuni cosiddetti “no-global“.
E, molto probabilmente, ha taciuto su ciò che ha visto, o sentito, o intuito.

Tra l’altro – come aggravante – è pure il figlio dell’ex ministro delle autostrade Enrico Ferri, quello dei 110 Km/h come limite.

Bene. Cosa c’entra con il Milan?
Per ora nulla, e spero che sia sempre così.

Ma se la notizia dovesse essere confermata, mi indignerei non poco.
La notizia è la seguente: il sig. Filippo Ferri è stato assunto dalla società AC Milan in veste di – udite udite – consulente alla sicurezza.

Chiaro: ci vuole la competenza di uno veramente bravo per tenere sotto controllo l’afflusso di ben 4.000 paganti e 18.000 abbonati in uno stadio che contiene 80.000 persone.
Oppure si vuole mettere le mani avanti pensando che di qui a poco qualche tifoso particolarmente manesco possa passare dalle parole ai fatti?

Ma si può essere una società più ridicola di così (inter e juve a parte, ché loro sono di un’altro pianeta)?
Eh? Si può?

Se ancora non lo avete capito, questo è l’ennesimo segnale: l’unica responsabile del disastro sportivo, d’immagine e di credibilità della società AC Milan è solo ed esclusivamente questa dirigenza.


Milan, galliani, filippo ferri, vergogna

O TEMPORA, O MORES!ultima modifica: 2012-10-03T16:01:00+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “O TEMPORA, O MORES!

  1. @igor

    Non sapevo che faccia avesse, ma anch’io ho sentito la notizia. Anzi, l’ho letta questo pomeriggio. Da un lato sarebbe stato meglio per la mia tranquillità e per la tranquillità emotiva di tutti che tu non avessi mostrato la foto, ma dall’altro, pur controllando il fastidio, è meglio avere bene chiaro in mente i connotati di certa gente. Per non scordarseli.

    Non ho neanche la forza nè la voglia di commentarla, una cosa del genere.

    E poi, consulenza per la sicurezza di cosa? Per la salvaguardia di che?
    Della verginità di Barbara, del cervello del Berlusca? delle palle di Galliani?
    Hanno paura che qualcuno possa perdersi in uno stadio vuoto?

    Ma poi, ammesso e non concesso che serva una figura del genere, ma proprio ad un “figuro” di tal fatta, bisognava dare tale strategica mansione?

    Bye

  2. Toc toc!
    Ci siete?
    Compagni di sventura?
    Solo una cosa, caro il mio Igor…non la mettere sulla sfiga o sull’arbitraggio “impreciso”…Il derby è stato l’emblema del Milan di quest’anno con tutti i suoi problemi societari, di allenatore e di palle piccole piccole così…vero “grande” Boa, ultimo “top player” rimastoci?
    Andate tutti a cagare!
    Mi dispiace solo che il prossimo anno non potrò vedermi Catania Milan perché giocheranno probabilmente in due serie diverse!

    PS: Ma se il fallimento del Milan potrebbe indurre il Sempiterno a non ricandidarsi allora accetterò il martirio!

  3. @ Andrilegal

    definire Boateng un “top player” sarebbe come dire che la Mazzamauro è una “top model”.

    In merito alla sfiga ed all’arbitraggio “impreciso”, sono due aspetti conseguenziali della nostra situazione. Per la serie “quando va male non può che andare peggio”.
    Del resto, la teoria di Murphy insegna…..

    Ora, cerchiamo di tenere duro e di “salvare” la stagione evitando di retrocedere. Nel frattempo, cerchiamo di dare risposta a un paio di quesiti:
    Non penso si possa accettare che da qui all’eternità sia questo il Milan del futuro. Nel senso di campionati trascorsi tra la side A e la side B della classifica. Tornei da passare tra emozionati scontri con il Pescara di turno, un derby vinto ogni dieci, qualche vittoria “di prestigio”, sperando nel miracoloso exploit che ti porta all’Europa League. Come il Milan di Hateley e Wilkins.
    Per cui, in considerazione dell’estrema confusione in via Turati, unitamente all’avversione o, se va bene, all’indifferenza dei giovani Berlusca, tenendo conto che nessuno è eterno per cui conseguentemente prima o poi, evento magari doloroso ma sicuramente inevitabile, anche il prode Berlusca tirerà le cuoia, una domanda sorge spontanea: AL MILAN, COSA CAZZO SUCCEDERA’. CHE NE SARA’ DELLA SOCIETA’ E DELLA SQUADRA?
    Mi verrebbe da dire “ai posteri l’ardua sentenza”, ma ho come la sensazione che ci sia poco tempo. Molto poco tempo.

    Bye

  4. @ towanello70

    la soluzione Ferrero sarebbe l’ideale. Ma appunto perchè sarebbe l’ideale, la vedo impossibile. Anche perchè lo psiconano continua a considerare il Milan “una questione di cuore”.
    E meno male…..
    In quanto al lunedì….. è il solito lunedì di merda successivo ad un derby perso (è già il terzo consecutivo…).
    Con un’aggravante.
    Non vedo spunti di miglioramento. La squadra è scarsa e anche più che mediocre. Per cui si ha anche la spiacevole sensazione che più di così non si può fare.
    Personalmente, la vedo molto grigia.

    Bye

  5. guardate: di arbitraggio parlerò di striscio.

    e, andando controcorrente, vi dirò che la prestazione non mi è dispiaciuta.
    il risultato è quello che è, ma perlomeno abbiamo giocato.

    la roba brutta è che purtroppo meglio di così non si può fare, dato che i protagonisti che abbiamo sono questi.

    importante sarà il mercato di gennaio, a questo punto: lì si vedrà se alla società interessa salvare questa stagione o meno.

  6. @ igor

    guarda, igor, io la butto lì…..

    a gennaio non succederà un accidenti di niente. E questo perchè, per Galliani:
    “siamo a posto così, nessuno ha l’organico che abbiamo noi, ad Allegri abbiamo dato una squadra che ha colmato il gap con la Juve, abbiamo il portiere più forte del mondo, i difensori più forti del mondo, il centrocampo più forte del mondo, gli attaccanti più forti del mondo, siamo una squadra TOP-MONDO”.
    Morale: il re dei falsari, ovvero… come spacciare per buone delle monete da 3 €. Che neanche ha tra le mani, oltretutto.

    mentre Berlusconi direbbe, in uno dei suoi ormai rarissimi momenti di lucidità:
    “Allegri ha tra le mani una stoffa di qualità, spetta a lui farne un buon vestito” (come ai tempi di Zaccheroni).
    Morale: come fare un abito da seta con un sacco di iuta.

    Ecco perchè, a mio parere, a gennaio non succederà niente di niente.

    Ed andremo avanti così! Più o meno allegramente, spensieratamente, ciecamente convinti dell’impossibile, fino all’orlo del baratro ed oltre, precipitando con il sorriso sulle labbra fino al botto finale.

    Bye bye

  7. Il baratro è vicino ragazzi.

    Non ci sarà da aspettare molto, l’ho scritto a inizio campionato la serie B ci aspetta.

    Anche quel poco di buono che sembrava venir fuori (De Sciglio e El Shaarawy) sono solo un fuoco di paglia.

    Società menzoniera e incompetente, calciatori tecnicamente non all’altezza e senza palle, e quei cerebrolesi della curva che a fine partita applaudono tutti.

    Povero diavolo……

  8. @ mirko

    quei cerebrolesi della curva tutto sono fuorchè dei cerebrolesi.
    Sono delinquenti comuni (vedi le cronache nere o i post precedenti di igor) prezzolati e venduti. Sono pagati dalla società Milan per remare sempre e comunque in un’unica direzione. E questo in cambio di favori, biglietti gratis, trasferte pagate e quant’altro.
    Se aggiungiamo questo a tutto il resto passando per la “ipotetica” acquisizione dell’eroico Pilippo Ferri quale consulente per la sicurezza, e proseguendo con le troiaiesche vacanze keniote e russe del nostro Presidente (ma na abbiamo davvero uno?????), se ne ricava un quadro generale purtroppo alquanto desolante.
    E De Sciglio e El Shaarawi sono tutt’altro che un fuoco di paglia. Inseriti in un organico non dico competitivo, ma almeno decente, farebbero un figurone e sarebbero probabilmente un valore aggiunto.
    Solo che, in un contesto come il nostro attuale, fatto da mezze calze perecottare gestite da una sottospecie di scemi balbuzienti che si spacciano per dirigenza o proprietà, si perdono perchè non hanno punti di riferimento in campo sui quali appoggiarsi in questi giorni di tempesta.

    Bye

  9. Una preghiera a igor.
    Te lo chiedo come favore, un favore personale perchè non so cosa ne possano pensare sia tu che gli altri.

    Potresti aprire un post qualunque? Su qualunque argomento: il prezzo delle patate… i rituali amorosi del bradipo verde… la mancata stella del Genoa… le primarie del PD… il 21/12/2012 degli inca… il numero esatto dei libri nella Biblioteca Vaticana… l’impatto dell’effetto serra nella riproduzione del paramecio…
    tutto quello che vuoi…..
    ma apri un nuovo post che non mi faccia vedere, come prima immagine, la faccia di quel lascivo di Filippo Ferri. E come seconda, quella del suo degno datore di lavoro.

    Se possibile…

    Grazie per l’attenzione ed ossequi.

    Bye

Lascia un commento