QUASI PARI

Un gol di Bonera ed uno di Abbiati.
Dal Juventus Stadium  – che cazzo di nome – è tutto, Gobba batte Milan 2-0.

 

milan, juventus, sconfitta

QUASI PARIultima modifica: 2011-10-03T01:20:23+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

40 pensieri su “QUASI PARI

  1. Complimenti a Giuve e Napoli, che quest’anno sono decisamente più in palla delle milanesi. Complimenti anche all’Udinese che malgrado le cessioni eccellenti continua ad essere la mina vagante del campionato; e alla Roma, che sta crescendo.
    Non si lamenti degli arbitri il petroliere, solito alibi che ha ormai stufato. L’appianamento del mostruoso debito societario deve considerarsi l’ultimo successo di questo ciclo vincente. Ora inevitabilmente la squadra è bollita, da metà classifica al massimo, con pazienza bisogna ripartire dai giovani. Mi chiedo che senso abbia prendere giovanissimi come Arnautovic, Coutinho, Castaignos e mandarli ad ammuffire in prima squadra anziché farsi le ossa e creare un gruppo in primavera.
    Stesso discorso per il Milan, che sul mercato negli ultimi anni si è mosso poco e disordinatamente, con politiche a breve termine e senza alcuna lungimiranza.

  2. Se la Juve fosse una grande squadra, ci avrebbe sepolto.
    Abbiati. Affetto dalla sindrome di Dida. Parate eccezionali e papere madornali
    Bonera. NON è un terzino (già detto più volte). Come centrale potrebbe giocare a Parma o a Chievo o a Genoa (già detto).
    S.Drone. Non è eterno, inizia a scricchilare, ma lo sostituiamo con Mexes (partita con la Primavera contro Chievo. Sbaglia intervento e il Chievo pareggia, procura il rigore del vantaggio al Chievo).
    T.S Anche gli eroi di Alamo sono stati sterminati. Di più non gli si può chiedere.
    Zambrotta. O difende (già detto) o attacca (già detto). Comunque non è più quello dei mondiali. Che c’entri l’età (già detto?)?
    Nocerino. Non è Gattuso o Ambrosini. Che sono comunque meglio loro fuori forma di lui in forma. Tenere Strasser e risparmiare soldi, pareva brutto?
    vanBommel. Sbiadita fotocopia del geometra dell’anno scorso. Che c’entri l’età?
    Seedorf. NON ce la fa a giocare tre partite di fila (già detto). Se ne gioca una può essere letale, ieri era più fermo di un lombrico schiacciato.
    Boateng. L’unico che tenta qualcosa. Si incazza quando, liberissimo, non riceve palla. Piano piano sparisce anche lui. E non ha giocato sui suoi livelli comunque.
    Ibra. Non pervenuto
    Cassano. Turista
    Antonini. Non ha neanche corso.
    Emanuelson. Cos’è? Ci sarebbe da aprire un dibattito.
    Ambrosini. Rispetto per il capitano, ma non si è visto molto.
    Allegri. Boh
    Società. Mi pare sempre più arruffona. Una volta Berlusca disse che i successi sono frutto della programmazione. Visto quello che le sue reti mandano in onda, non mi meraviglia se spacciamo svendite per affaroni.
    Speriamo nell’Udinese o nella stella ai grifoni.

  3. Abbiati: ha fatto un paio di mezzi miracoli, ma alla fine ci poteva fare ben poco. Il secondo gol gli è passato in mezzo alle gambe, ma c’è stata quella mezza deviazione di Matri. Voto 6, perché se ci siamo illusi è stato soprattutto grazie a lui.
    Bonera: a sinistra non è un granché, ormai si sa. Chiamato a sostituire Abate a destra è stato un mezzo disastro. Spostato al centro a sostituire Nesta abbiamo preso due pere, sarà un caso? Voto 3. Antonini non è stato molto migliore, ha la scusante di aver giocato poco ma dopo una serata così il suo 4 se lo porta a casa pure lui.
    Nesta: gli anni cominciano a farsi sentire, purtroppo non c’erano alternative, visto che anche Yepes s’è fatto male. Comunque finché è rimasto in campo ha avuto qualche pericolosa incertezza di troppo, voto 4,5.
    Thiago Silva: un paio di interventi prodigiosi, l’unico insieme ad Abbiati a salvarsi e tentare di salvare la carretta. Ma da solo, ovviamente, non basta. Visto il risultato finale si becca un 6 e via così. Se avessimo sculato il pareggio sarebbe stato da 8.
    Zambrotta: un ex, in tutti i sensi. Ha fatto appena un po’ meglio di Bonera, ma sarebbe stato quasi impossibile fare peggio. Voto 4.
    Van Bommel: non è Pirlo, non può neppure provare a far girare la palla come faceva lui. Il suo mestiere è quello di creare un argine davanti alla difesa, ma non ha la mobilità per fare tutto da solo. Voto 4,5.
    Seedorf: culo di legno all’ennesima potenza. Non riesce a giocare due partite in una settimana, figuriamoci 7 in meno di un mese. Lento, svogliato, incapace di trovare il guizzo per lanciare Ibra. Voto 3,5. Galliani e Allegri: prima o poi qualcuno ci dovrà cosa avevano in mente quando hanno deciso di lasciare andare via Pirlo per tenersi lui. Voto 2 alla coppia.
    Nocerino: c’è poco da fare, è costretto a giocare anche perché non ci sono alternative, ma ogni volta che lo vedo in campo mi dà la sensazione di correre soprattutto a vuoto. I piedi sono quelli che sono, l’intregrazione con la squadra pure, non sembra per ora un giocatore da Milan. Voto 4. Ambrosini: rientrato dall’infortunio, non poteva farci niente, ma si accomuna anche lui alle sorti della squadra. Voto 5 sulla fiducia.
    Boateng: vabbé, rientra dall’infortunio. Vabbé, se non gli arrivano palloni giocabili non è colpa sua. Vabbè, l’espulsione è una cagata dell’arbitro, ma lui l’ha aiutato e ci ha messo del suo. Voto 4.
    Cassano: la bella statuina. Bella poi, è tutto da vedere. A suo favore c’è da dire che non è mai stato una prima punta. Ma col suo talento ci si aspetta sempre e comunque qualcosa di più. Voto 4. Emanuelson: il sospetto si fa man mano certezza, non è un giocatore da Milan. Voto 3.
    Ibra: mah, ha giocato una partita mercoledì portando avanti la baracca quasi da solo. Ieri però gli avversari erano di tutt’altro spessore e lui è sparito insieme al resto della squadra. Dice che era stanco. Dopo essere stato fermo più di un mese. Stanco. Ma va’ a cagare va’. Voto 4,5.
    Allegri: non capisco. Mi sembra soprattutto che manchi di coraggio, affidandosi ai vecchi bolliti nella speranza che la classe e l’esperienza bastino. È evidente che non è così. Voto 4.

  4. Bisax il toscano si affida ai vecchi bolliti perchè non ne ha altri, il problema è che prima di firmare un contratto al milan gli allenatori dovrebbero dire: Ok geometra, mi compri questo, questo e questo, se non ce la fai mi garantisci almeno questo, questo e questo per il mio modo di giocare. Come? Dobbiamo andare avanti con i parametri zero, giocatori finiti e meteore fallite in altre squadre? Bè grazie arrivederci, metta Tassotti ad allenare. Come? Tassotti dice che non si vuole prendere responsabilità perche la squadra è na merda e lo sa bene? Be avete sempre qualche ex allenatore ai microfoni di merdaset premium arruoli uno di quelli. Tipo Castagner, io Castegner lo vedrei bene. E’ uno che porta nuove idee ed una ventata di freschezza. Ci pensi Geometra.

  5. Io comincio a pensare che l’anno scorso Allegri ha avuto un gran culo ed ha vinto solo per mancanza di concorrenti. Il Naples era una discreta squadra e ha completato l’opera inserendo un paio di ottimi acquisti.. Inler in primis. La Juve non è uno squadrone, ma non ha infortuni, non ha le coppe e ha una gran carica data da Conte. Noi poverelli abbiamo preso Aquilani che potrebbe giocare solo se gli altri hanno la forza di correre anche per lui… cosa impossibile in questo momento. Nocerino è peggio di Ringhio coi piedi (e già ho detto tutto) e per di più non sa correre come Ringhio. Sandrone inizia a cedere Ma finchè è stato in campo stavamo portando a casa il pari…. Bonera e Antonini per me dovevano partire già qualche anno fa…. andrebbero bene in qualche squadretta da mezza classifica.
    Scusate ma SuperMarioYepes non c’era ieri sera? mi sono perso le formazioni, ma se era in panchina e Allegri ha preferito Bonera come centrale, Il buon Max andrebbe sodomizzato da Jhon Olmes!!
    Clarence, nonstante la classe cristallina dovrebbe giocare solo in Champions.
    Boh… speriamo che il nostro campionato inizi dopo la sosta. In fondo il divario non è colossale e abbiamo già incontrato la prima, seconda, terza e sesta in classifica….che adesso dovranno pure scontrarsi tra di loro…

    P.s. Mi sorge un dubbio….. ma non è che dopo aver strappato il pari col Barcellona, stiano veramente pensando alla champions?
    Io spero proprio di no perchè sarebbe come bere l’acqua del Lambro sperando che non venga la cagarella…..impossibile…

  6. x freccia :

    SuperMarioYepes è stato spedito in tribuna dal genio di Allegri.
    Veramente mi sto stufando di vedere questo campionato.
    Non è possibile ritrovarsi a giocare con Bonera e Antonini e, per giunta,assieme!!!!!!!
    Abbiamo preso Taiwo che fa schifo…vogliamo prendere un terzino decente?
    Faceva schifo prendere un Balzaretti o un Cassani ?
    Inzaghi vogliamo farlo entrare o dobbiamo assistere al tristissimo cambio Cassano-Emanuelson per portare a casa un tristissimo pareggio come la Solbiatese in trasferta a Torino (con tutto il rispetto della Solbiatese)
    Siamo i campioni d’Italia ma ieri mi è sembrato di rivivere Barcellona-Milan come in realtà doveva finire…che tristezza.

  7. Yepes era, dicono, infortunato. Un altro debito con la sfiga.
    Allegri avrebbe comunque la possibilità, se lo volesse, di osare di più. perché El sharawy era n tribuna ieri?
    Perché abbiamo dato via Merkel, Verdi, Strasser, Paloschi e Didac Vila per tenerci questi 4 scassoni invecchiati male?
    Avete visto Pirlo ieri? Io resto convinto che aver messo un giocatore così nelle condizioni di andarsene, per giunta da una diretta concorrente, è un crimine contro il calcio.
    A parte gli acquisti, ci sono anche le cessioni che danno il segno della volontà di un allenatore.

  8. Perdonami Bisax, ma ieri Pirlo non ha fatto niente, quelli che ci hanno messo in croce sono stati Marchisio, Vucinic e Alvarez (meno).
    Andreino lo abbiamo definito bollito anche da queste pagine.Forse il solo francesco lo ha difeso. Comunque ieri Pirlo nel Milan non avrebbe cambiato niente. Dai, su, più e più volte abbiamo inveito contro Ancelotti perchè non faceva giocare giovani (che non aveva), ora lo incensiamo e speriamo che torni. Ci lamentiamo di una squadra vecchia e poi rivogliamo Andreino.
    Piuttosto, chiediamo perchè non è stato rimpiazzato Pirlo con un giovane simile a lui (uguale temo che ci vorrà qualche generazione),riprendiamo a far pressione sul geometra affinchè compri qualche giocatore serio, non svendite dell’ultimo minuto. Mexes ha giocato mezza partita con la primavera e ha fatto un disastro. Taiwo mi sembra perso, Aquilani ha doti tecniche non indifferenti, ma certo non corre e ha perso palloni senza accennare ad una rincorsa, Nocerino fa quel che può. Corre, lotta, insegue, ma ha dei limiti. D’altronde, se fosse ancora nel pieno, Zamparini ce lo avrebbe ceduto per 500.000 €? Emanuelson, ribadisco, cos’è? Non scherzo, ha sempre giocato esterno sinistro. Alto o basso in Olanda non fa differenza. Spinge(va) e crossa(va). Qui non si capisce cosa deve fare e se il ragazzo sa e può fare ciò che gli si chiede. Gioca a destra, diretro le punte (?????), in alto al centro, in sotto in basso. ed è stato pure osannato dai tfosi “evoluti” che ora gli sputano addosso.
    Abbiamo vinto uno scudetto, ma, come l’ultima campioni, ha fatto più danni che altro.
    Ma tranquilli, siamo più forti del Barcellona.

  9. Dell’infortunio di Yepes ho letto su milannews. La fonte vale quel che vale, ma è pur sempre una fonte.
    Giorgio, se Pirlo non ha fatto niente abbiamo visto due partite diverse. Io ho visto la palla girare sempre nella direzione giusta, dove ci faceva più male, passando sempre prima da Pirlo, lasciato libero di fare quel che voleva dal nostro centrocampo molle come un fico.
    Poi il calcio è bello anche perché tutti possono dire quel che vogliono, c’è anche chi sostiene che Ibra e Pato non sono due campioni (si stava meglio con Huntelaar e Borriello?).
    Ma tra il Pirlo e il Seedorf di questo inizio di campionato io non ho alcun dubbio su chi scegliere.
    Quanto ai giovani concordo con te, manca coraggio nel cercarli e coraggio nel farli giocare .El Sharawy in tribuna, Merkel, Strasser e Verdi tanto osannati l’anno scorso mandati a marcire in periferia quest’anno, lo stesso per Paloschi, Didac Vila (terzino siistro titolare della nazionale under 21 campione d’europa) rispedito al mittente dopo un campionato tra tribuna e panchina e chi più ne ha più ne metta.

  10. Tre rapide annotazioni.

    a) Pirlo se n’è andato perché a 32 anni non accettava un contratto annuale e così ne ha firmato uno di tre anni per 4 o 5 milioni di euro NETTI a stagione, leggasi una trentina lordi complessivamente. Siamo sicuri che l’anno prossimo e quello successivo varrà un esborso di 10 milioni lordi a stagione? Il caso di Seedorf è diverso: ha accettato un contratto un annuale e si è abbassato lo stipendio.
    b) Siamo vecchi? Il problema non credo sia quello ma che gli stessi “vecchi” hanno dovuto giocare sempre una volta ogni tre giorni, senza ricambio: ovvio che siano stanchi. Ibra e Boateng sono appena rientrati e non possono essere già al top della forma o giocare al massimo due partite di fila, specie lo svedese che è reduce da guai muscolari.
    c) Mercato: Mexes, Taiwo, Nocerino, Aquilani ed El Shaarawy mi sembrano comunque buone aggiunte che, in alcuni casi devono abituari ad un calcio diverso per categoria o Nazione a quelli frequentati fino a ieri o recuperare da un infortunio. Ad esempio, bocciare Mexes perché dopo sei mesi al primo match non fa il “Thiago Silva” mi sembra sbagliato.
    Insomma, mi pare che la questione sia “quasi” unicamente fisica, sia nel senso di forma che di infortuni: recuperata la condizione e i giocatori ai box – e quindi i ricambi per i “vecchi” di cui sopra – torneremo a fare quello che abbiamo fatto l’anno scorso. Ovvero lottare per lo Scudetto.
    L33.

    Ps: Una squadra di giovani? Detto che preferirei chiunque ad un Emanuelson trequartista, con i giovani nessuno ha mai vinto niente di importante salvo rarissimi casi (Barcellona soprattutto). Per informazioni, ad esempio, chiedere all’Arsenal di Wenger.

  11. ” Perdonami ma Pirlo ieri non ha fatto niente” ?????

    Non sono daccordo!!!!

    Era per i suoi compagni il punto di riferimento a centrocampo, prima di iniziare qualunque azione il pallone passava per i suoi piedi, ed è inutile dire che non ha sbagliato nemmeno un passaggio, consentendo alla sua squadra di impostare il gioco e le ripartenze in modo preciso. Mi dici quanti passaggi anche elementari hanno azzeccato domenica sera i centrocampisti del Milan????

    ” Con i giovani mai nessuno ha vinto niente di importante salvo rarissimi casi(Barcellona soprattutto).

    Beh scusatemi se è poco….. Ma credo che una buona fetta di scudetto l’anno scorso se la sono conquistata Merkel e Strasser !!!!
    Inoltre piuttosto di fare figure di merda come quelle di domenica sera con i vari Seedorf, Van Bommel, Zambrotta ecc. Preferirei perdere sapendo di vedere in campo i ragazzi del settore giovanile.

    Inoltre credo che sia giunto il momento di mettere seriamente in discussione mister Allegri !!!!!!!

  12. Non metto in discussione quello che dite voi tutti. Nel caso di Pirlo penso che il problema non stia nel contratto, che è stato anche giusto non confermare in quanto niente ci assicurava sul rendimento complessivo anche di quest’anno, non solo degli altri due, il problema è stata la scelta di non sostituirlo adeguatamente (già scritto in precedenza).

    Qui dobbiamo cercare di capire cosa la proprietà ha intenzione di fare. Se si dà per scontato che certe cifre non possono più essere impiegate, allora sei di fronte a tre alternative:
    1) Il coraggio di effettuare acquisizioni anche al buio. Se è vero che non puoi più prendere giocatori affermati perchè costano uno sproposito, allora devi avere il fegato di rischiare quando non costano un cazzo. E l’esempio di Loris (o Marchetti), di Bale, e chissà di quanti altri (non posso ricordarmeli tutti) è a mio parere emblematico.
    Perchè prendere Taiwo, per esempio? Non potevi arrivare a Balzaretti? O a Cassani? A parte che meglio di Taiwo, ma sai quanti ce ne sono?
    2) Concentrarsi sul settore giovanile. Per assurdo, avendo a disposizione 40 milioni, piuttosto che spenderli per Fabregas avrei preferito che venissero investiti nello sviluppo del settore giovanile. Poi, lo so che Fabregas ti risolve il problema subito mentre per i giovani rischi di aspettare anche dieci anni, ma se mai cominci…..
    E poi, se hai il problema di svecchiare allora hai il dovere di provare in primo luogo quello che hai in casa. Inserire El Shaarawy solo per disperazione contro l’Udinese non va bene. Devi crederci. A parte che poi ti ha risolto il problema….. Un po’ come era successo con Paloschi, eri alla canna del gas, non avevi nessuno, con un singhiozzo di tristezza gli hai detto di scladarsi, ma al caro Ancelotti gli ha risolto il problema dopo 18 secondi. E poi? Visto solo qualche volta in Coppa Italia…..
    Il Barcellona spara fuori 4/5 giovani ogni campionato, noi (solo per rimanere al Milan) dopo Albertini, il buio.
    Non è possibile. Questione di cromosomi? Non credo.
    Non possiamo fare acquisizioni cazzone all’estero tanto per fare! Tieniti Merkel, Strasser, Verdi, Zigoni, Albertazzi…. Con due o tre di questi ragazzi, domenica sera probabilmente avresti perso comunque, perchè la Juventus aveva il “sacro fuoco” addosso, ma non ti saresti intristito a vedere ‘sto vecchiume arrancare per il campo, e magari qualche ragazzo avrebbe corso.
    3) Devi uscire dalla spirale dei parametri zero, dei prestiti con diritto di riscatto, dei prestiti onerosi. Questa politica ti può andare bene una volta, ma non può durare, perchè è l’antitesi della programmazione. E’ solo un estemporaneo aggiustamento che ti risolve il problema in quell’anno lì. Ma poi basta.
    4) Devi dotarti di una rete di osservatori capillari. Non è possibile che arrivino sempre prime l’Udinese…. il Palermo….. il Genoa….. Poichè hai seri problemi di liquidità, è proprio sulla scoperta di giocatori sconosciuti che si deve basare la tua politica.

    Certo, tutto questo comporta anche un abbassamento dell’asticella per quanto riguarda i tuoi obiettivi. Però, con le politiche di cui sopra, sperare di arrivare AL MASSIMO nei quarti di finale di Champions….. Beh, non mi sembra proprio l’apice dei risultati e dei programmi della “squadra più titolata al mondo”…..
    Sono quattro anni di fila che usciamo agli ottavi. Europa League compresa. Qualcuno pensa che con questa combriccola di pensionati artritici e di paracarri possa quest’anno cambiare qualcosa? Direi proprio di no!

    Bye a tutti

  13. Pirlo. Se appoggiare lateralmente la palla al primo giocatore libero, avendone una cinquantina a disposizione (perchè diciamolo, la Juve ha giocato in almeno cinquanta. Erano troppi dappertutto), vuol dire giocare una grande partita, allora sì, Pirlo ha giocato una grande partita. Ma giocate alla “Pirlo”, non ne ho viste. Calcio elementare, e non ha mai perso un pallone perchè nessuno lo pressava.
    Ripeto, Andreino è stato dichiarato bollito più volte anche da questo blog (inteso noi tutti, non solo igor). Il problema Milan non è Pirlo o non Pirlo, ma è il ricambio generazionale. e qui non posso che concordae con il mio fratello rossonero.
    E la prossima è con il Palermo

  14. @ giorgio

    Infatti, caro amico. Il problema, alla fine, è quello.
    Abbiamo una lunga lista di prossimi pensionati: Abbiati… Zambrotta… Nesta (per il fisico ormai a pezzi)… Seedorf (clonarlo… sì… se giochi una volta alla settimana, però!)… Ambrosini… Gattuso… Inzaghi… Van Bommel… Per tralasciare i mica buoni Nocerino… Emanuelson… Flamini… E non ho elencato proprio tutti. Qualcuno me lo sono sicuramente dimenticato.
    Ci rimane poca roba. Abate… KPB… Ibra (solo per max due anni, poi… chissà!)…
    Aquilani è un pollo freddo, Robinho pure. Lassemm perd Cassano, va là. Che l’è meiii (è dialetto milanese…).
    E alla ripresa c’è pure il Palermo dell’assatanato Zamparini e del suo “esecutore” Miccoli.
    In questo momento ho paura anche dello Spezia, fa te!

    Bye, fratello.

  15. @giorgio

    Permettimi una critica su un tuo assunto precedente che mi era sfuggito.
    A mio parere sbagli, a dire che Pirlo non ha fatto niente, in questo caso Mirko a ragione.
    Non ha fatto niente di trascendentale, niente di epocale. Ed è vero che chi ci ha spaccato in due sono stati Vucinic con il suo continuo movimento a pendolo per portare fuori i centrali, gli esterni Lichtsteiner e Chiellini estremamente più propositivi dei nostri (quali? abbiamo dei laterali che spingono?), oltre al lavoro di Marchisio e Vidal.
    Tutte cose alle quali noi non abbiamo saputo e potuto opporre niente. Pirlo è stato però determinante per il semplice smistamento del pallone nelle zone di campo dove poteva nascere la pressione sul Milan. Cosa, questa, di cui è sempre stato maestro. Come felicemente sappiamo.
    E’ stato cioè determinante sul dove far nascere l’azione giusta, propositiva e pericolosa. Nel dare ordine e geometrie. Nel dettare i tempi giusti.

    Cosa che è possibile fargli fare, non dimentichiamolo, quando ora deve gestire una partita a settimana. Se fosse rimasto al Milan, avrebbe giocato molto più intensamente. E, come Seedorf, senza essere forse più in grado di gestire la fatica.

    Per cui va bene così. Aspettiamo tempi migliori. E prima di crocefiggere il tecnico, diamogli almeno la possibilità di giocarsi il futuro con la squadra al completo ed in condizioni atletiche almeno accettabili.

    Poi, che l’assenza di El Shaarawy sia poco comprensibile è vero. Che sarebbe stato un messaggio migliore Aquilani invece che Emanuelson è vero. Che tentare Inzaghi al posto dell’ectoplasma Cassano proponibile e possibile.
    A parole.
    Perchè, al di là di tutte le considerazioni del caso, mi è sembrato l’atteggiamento, la cosa più criticabile. Siamo scesi in campo già con l’idea di sfangare un pari, di vivacchiare cercando di salvare la pelle.
    Posso accettarlo a Barcellona. Lì, purtroppo, devi fare così. Ricordiamo che di fronte ai catalani abbiamo visto supersquadroni britannici fare catenaccio (Chelsea prima e Man Utd poi).
    In campionato no, ed in genere neanche mai.
    Preferisco perdere giocando male, che sgraffignare un risultato non giocando proprio.

    Come sempre, parere personale opinabilissimo.

    Bye a tutti

  16. Appunto Albo, ha fatto solo il compitino, non una grande partita. Se avesse giocato nel Milan, avrebbe perso tutti i palloni, perchè sarebbero arrivati in due/tre a pressarlo.
    Noi gli siamo stati a due metri, ma ripeto, non ho visto tagli filtranti, lanci smarcanti ecc.
    Quante volte lo abbiamo tacciato per finito? Quante volte ne abbiamo chiesto la cessione? Quante volte abbiamo chiesto un sostituto data la sua lentezza.
    Domenica, nel Milan, avrebbe ricevuto una sequela di insulti per la lentezza e con lui Allegri perchè fa giocare un cavallo bolso (già scritto).

    Tu temi il Spezia, io temo il Bate Borisov, che non so neanche che campionato frequenti. Senza contare i fantasmi di quarant’anni fa (circa)

  17. @ giorgio

    1) su Pirlo. Abbiamo pareri leggermente differenti. Niente di male. Se avessimo tutti la stessa posizione su ogni cosa, sarebbe una vita piatta.

    2) Il Bate Borisov, dato che gioca a Minsk (credo…) allora trattasi di squadra della Bielorussia. Che questi baldi giovanotti facciano un campionato a parte, non lo so. Comunque, questo sono. In condizioni normali squadra da bastonare allegramente come successo nella Coppa Uefa 2001-2002. Ora può succedere di tutto (se ci han fatto soffrire pure i mastri birrai…).

    3) I fantasmi di quarant’anni fa sarebbe la retrocessione? Niente è impossibile. Anche essere la prima squadra campione che retrocede. In Italia, perlomeno. Perchè per esempio in Germania è successo. Il Norimberga, campione nel 1967-68, l’anno successivo retrocesse.

    Postilla:
    l’ineffabile sig. Ibrahimovic Zlatan da Malmoe, se ne è venuto fuori, all’alba di inizio ottobre e dopo aver firmato il contratto, che non sente più il sacro fuoco dentro. Bravo e complimenti!
    Dirlo prima, no?
    Mio Dio, come siamo messi….

    Uno si sente vuoto….. l’altro è spompato….. un altro si rompe un giorno sì e l’altro pure….. uno con l’occhio….. Nesta ogni dopopartita sembra uscito dall’arena del Gladiatore… per altri sei o sette tre partite a settimana sono improponibili…. uno con l’anca… l’altro con la sciatica… e il flessore… e il quadricipite…. e la rotula…..
    Un’Armata Brancaleone sembriamo.
    Che fine! Che tristezza!

    Bye fratello

  18. Giorgio, tu lo hai dato per finito, e forse quancun altro qui dentro.
    Io continuo a ritenere che averlo messo nella condizione di andarsene sia un suicidio calcistico. E che sia tutt’altro che bollito.
    Se il mestiere che gli si chiede di fare è quello di fare girare la squadra, e non di rincorrere i portatori di palla avversari, è ancora uno dei migliori al mondo e a noi sarebbe servito come l’aria per respirare.
    Ma è inutile versare acqua sul latte versato. L’hanno fattoandare, ormai è fatta. Avrebbero però dovuto cercare un valido sostituto. Hanno scassato le palle tutta l’estate con misterX e alla fine ci ritroviamo con Aquiloni e Nocerino.
    @Luigi33, I giovani non ti fanno vincere? Quando hanno esordito in serie a Baresi, Maldini, Albertini, per non parlare di Rivera? Giusto per fare un paio di nomi.
    Quanto credito aveva il giovane Kakà quando Carletto ha deciso di farlo giocare titolare?

  19. Ma poi io mi chiedo, e chiedo anche a voi, abbiamo in rosa un giocatore con le stesse caratteristiche di Pirlo??? Ammesso anche che fosse bollito (cosa che non penso) abbiamo in rosa un giocatore forte quanto lui??? (anche se bollito). Credete che Van Bommel, Clarence, Ambro, Gattuso, Zambrotta, Inzaghi, Cassano, Yepes, Abbiati, Aquilani, siano meno bolliti di lui???

    Concordo pienamente con Bisaxx, Chiedere a Pirlo di rincorrere gli avversari e rubare palloni equivale a chiedere ad Abbiati di fare il ballerino di danza classica…………..

  20. “Chiedere a Pirlo di rincorrere gli avversari… ”
    Vi ricordate vero dove giocava Pirlo nel Milan? Vi ricordate vero i palloni persi negli ultimi anni?
    Io ho sempre detto che lui e Seedorf (e Dinho) non potevano giovìcare insieme e che entrambi non potevano sostenere il ritmo di tre partite a settimana. Comunque non mi tiro fuori, visto la mia tesi, ma ero in buona compagnia, anzi alcuni usarono proprio i termmini finito, spompato, bollito.
    Comunque il discorso è più ampio, riguarda i rincalzi e il cambio generazionale che necessariamente deve esserci.
    L’errore non è Andreino alla Juve, l’errore è: NESSUNO che sostituisca Andreino; nessuno che faccia stare in panchina Ambro, vB e Ringhio, o che perlomeno li faccia rifiatare.
    Mi pare di averlo già scritto: per me, la cessione di Gattuso all’Ahnzi non mi pare così scandalosa, anzi! A patto che l’introitato venga reinvestito in giocatori di valore.
    …E che si creda di più nei giovani, su questo concordo in pieno con Bisax.

  21. Io ricordo che le partite più belle l’anno scorso il Milan le ha giocate con Andreino in campo, non nella posizione degli ultimi anni ma sulla sinistra libero di spaziare e con pochi compiti difensivi. Un po’ dove gioca adesso Seedorf.
    E ricordo milioni di palle parse da Culo di legno, nello stesso ruolo. E ricordo che l’anno scorso Seedorf ha fatto vedere qualcosa di buonosolo nel finale di stagione, perché nella prima parte quando si alzava dalla panchina tremeveno le vene ai polsi a tutti quanti.
    Uno è andato via, perché ritenendo (a ragione secondo me) di non essere bollito chiedeva un contratto adeguato alle sue capacità.
    L’altro è rimasto accettando un contratto di un solo anno e la riduzione di stipendio. Seedorf non è uno stupido, sa che per l’età che ha non può fare altro che accontentarsi.
    Ma una società che decide di puntare su un giocatore che si accontenta difficilmente costruirà un progetto vincente.
    A meno che non credessero davvero di poter ingaggiare Fabregas e in questo caso si dovrebbe spostare di molto l’asticella della loro stupidità.
    Perché Fabregas sarebbe l’unico in grado di sostituire in meglio Pirlo, ma lo sapevano anche i sassi che voleva andare a Barcellona e non sarebbe andato da nessuna altra parte.

  22. AH AH AH AH AH AH ….

    da Sportal del 6.10.2011

    Il Milan ha scelto Khedira

    Inter e Chelsea, che il nazionale tedesco lo hanno messo da tempo nel mirino, devono stare molto attenti, perché nella corsa a Sami Khedira ora irrompe il Milan, convinto della necessità di regalare a gennaio ad Allegri il centrocampista del Real Madrid, elemento in grado di dare verve al reparto apparso più in difficoltà in questo avvio di stagione rossonero.
    La dirigenza di via Turati ha captato il malessere del ventiquattrenne di Stoccarda, letteralmente esploso con la Germania all’ultimo Mondiale, che, proprio per paura di perdere il posto nell’undici di Loew in ottica Euro2012, sta prendendo in considerazione di andare a cercarsi altrove quello spazio che Josè Mourinho non gli garantisce con continuità.

    Il ragazzo, prodotto del vivaio del club della sua città natale, che lo ha lanciato anche fra i professionisti, con le merengues, dall’estate 2010, vanta meno di una trentina di presenze. E’ invece di 20 partite (con un gol segnato) il suo bottino in nazionale.

    della serie siamo tutti dei Gonzi creduloni…

  23. Non vorrei che passasse che io sia contro Andreino (uso il diminutivo per ribadire ilmio affetto per lui, non per sarcasmo. Sia chiaro). Quindi ri-posto (si dice così?) un mio commento, anche recente. Se volete potete andarvi a rivedere tutto il discorso.

    “@Igor: Pirlo avrebbe fatto lanci precisi e non a casaccio. Per il resto concordo con la linea della società. O lui o Seedorf dovevano andarsene

    Scritto da: Giorgio | 14/09/2011 ”

    Non discuto la classe di Pirlo, dico solo che NON ha giocato sta gran partita e che se fosse stato nel MIlan, avrebbe perso una vagonata di palloni, ovunque schierato, perchè si sarebbe trovato addosso almeno tre juventini ogni volta che riceveva palla. Ha giocato bene perchè il massimo del pressing lo faceva Seedorf, ed è tutto dire. Indubbiamente.
    Per l’affare Fabregas, concordo in pieno. Avrebbe fatto dimenticare la cessione di Andreino (diminutivo affettivo, non sarcastico. Sia chiaro). Non ci sono riusciti (anche perchè solo loro pensavano di riuscirci, Raiola o meno) e hanno ripiegato su Aquilani. Non male, ma pur sempre un ripiego. Sorge però un quesito: il MIlan può sostenere un centrocampo con vanBommel, Seedorf, Aquilani, Boateng?
    Non è di nuovo il problema Pirlo, Seedorf, Gattuso, Dinho?
    Per chiudere, certi senatori dovrebbero capire che si può anche NON giocare tutte le partite, nel loro stesso interesse.

  24. Mah, quasi quasi dico anch’io la mia su pirlo…
    La partita io l’ho vista a spizzichi e bocconi, ma m’è venuto da pensare che forse sembra che abbia giocato bene perchè, a differenza di quasi tutti i suoi compagni di squadra, ha i piedi buoni, mentre gli altri son tutti scarponi….
    mi sbaglio di tanto?

  25. @ Plastico
    E’ il tipo di….. prospettiva che a mio parere è sbagliato.
    Pirlo è COMUNQUE un giocatore dai piedi buoni. L’impatto di Pirlo diventa evidente quando ha in squadra gente che corre per lui e spezza il gioco avversario consegnandogli il pallone. Infatti, finchè al Milan aveva Gattuso e Ambrosini con i polmoni buoni faceva una differenza della madonna. Quando ha dovuto pedalare anche lui, ha mostrato i limiti fisici. Ora ha Vidal… Pepe… Marchisio… Ragazzi giovani con gamba e fiato. E senza comunque fare niente di spaventosamente trascendentale, fa la sua figura.

    @ Towanello 70
    ….. e stiamo parlando di Khedira…..
    Dobbiamo faticare per correre dietro a Sami Khedira! Pensa quanto abbiamo contato nella corsa a Fabregas….. per esempio!

    @ tutti, indistintamente.
    Io non ce l’ho con Allegri, fa quello che può con la gente che ha a disposizione. Quando li ha….. Magari farà qualche minchiata, come la scelta dei giocatori a Torino, ma fa quello che può, e senza guardare in faccia a nessuno.
    Non ce l’ho neanche con i giocatori. Il fisico ed il fiato è quello che è. Se poi la società rinnova o, come nel caso di Oddo e Zambrotta, spalma gli ingaggi, loro ovviamente accettano. E sono sicuro che fanno il loro dovere. Nel senso che non tirano indietro la gamba e danno tutto quello che hanno. Il problema è che se li tocchi appena appena si sfasciano, e tutto quello che hanno da dare non arriva al 90°.
    Non ce l’ho neanche con il Geometra, guardate! Se con quello che gli passa il convento deve fare le nozze con i fichi secchi, questo tenta di fare. L’anno scorso è andata bene, quest’anno male. Che poi, se mi si vuole far intendere che Mister X era Aquilani, non ci crederò mai.
    Ce l’ho con la società, che:
    1) non mette Galliani ed il tecnico di turno nelle condizioni anche economiche di fare un minimo di programma di ringiovanimento e che avvalla le cessioni dei giovani migliori. Lasciamo perdere Merkel e Zigoni che sono entrati nell’affare Boateng, ma gli altri? Era proprio necessario privarsi di Verdi, Strasser, Albertazzi e qualche altro (che brutto non avere memoria…)?
    2) si ostina a non creare una rete di osservatori per il sudamerica e l’Africa, soprattutto. Serbatoio quest’ultimo che si sta rivelando determinante.
    3) che non capisce che al di là di tutto, ogni tanto, ma solo ogni tanto, qualche sacrificio economico bisogna pur farlo.

    Bye a tutti

  26. Un saluto a tutti.
    la juve contro di noi ha fatto giocare 8 corridori + Pirlo e Vucinic mettendoci in difficoltà proprio nella nostra attuale debolezza, cioè la corsa-velocità. In questo momento abbiamo a disposizione questo tipo di calciatori peraltro anche loro in apparente difficoltà (fa ancora molto caldo per essere in ottobre). in questo tipo di partite anche un rilancio lungo può diventare pericoloso se però chi va in profondità si chiama Pato o al limite Bignho se poi chiediamo di farlo a Cassano siamo al punto di partenza. Leggo così l’entrata in campo di emanuelson (giocatore inutile) piuttosto di aquilani, se non sei capace con il pallone almeno corri.
    Mio caro Albo, purtroppo sono almeno vent’anni che il Milan si è sfanculato un intero settore giovanile mandandoli in giro per poi riprenderseli, per poi farli sparire in serie minori.
    Braida è andato su è giu dal Brasile tutta un estate ma non ha portato a casa nessuno, evidentemente non va a fare le stesse cose che fanno gli addetti ai lavori di Udinese, napoli, palermo, catania ecc…
    Abbiamo assoluto bisogno di terzini e due/tre centrocampisti giovanissimi da far allenare e se possibile giocare con quelli attualmente in rosa; a Giugno del prossimo anno quando ci saranno ancora i rinnovi (solo annuali per i trentenni) saremmo come quest’estate a chiederci chi sarà mister x e poi saremmo costretti a ringraziare ancora Seedorf perchè ha firmato un altro anno…
    grazie e scusate se alcuni concetti non sono chiari

  27. @ michele

    Non ti preoccupare che ti sei espresso benissimo. Vediamo un po’…..

    BRAIDA. Se non è andato laggiù per visionare i giocatori….. Grazie a Sportitalia si riesce a vedere il campionato brasiliano. Niente di che. Ma 5 o 6 ottime “prospettive” ci sono (Lucas, Dagoberto, qualche laterale di spinta porca-vacca-‘sta-memoria-del-cazzo!!!!!). Anche un paio di portieri, pensa te! Anche se hanno un’autonomia limitata, perchè dopo un po’ si “didizzano” tutti.
    Allora mi domando cosa c@a@z@z@o è andato a fare….. anche se ho paura di immaginarmelo…..

    TERZINI
    Non c’è mica ‘sto gran che in giro….. bisognerebbe avere il coraggio di fare acquisizioni quando non costano niente. Gente proveniente dal Sudamerica o dall’Africa o dal NordEuropa. Poi, se va bene va bene. Se va male, hai provato. Ma se vuoi la sicurezza devi spendere, almeno 15-25 milioni. Che non hai, quindi…

    CENTROCAMPISTI
    Già dovessero arrivare Van Der Vaart e Khedira sarebbe un ricambio notevole. Appunto! Dovessero arrivare….. Siamo i campioni del mondo del “sentito dire”…..

    Sono solo curioso di vedere cosa faranno a fine stagione con questa combriccola di ultratrentenni spompati.

    Bye

    N.B.: Capisco che è un ottobre caldo ed anomalo. Ma non è che per noi era canicola e per gli altri primavera alle Canarie….. Non possiamo giocare quando ci piace a noi.
    Oltretutto non capisco questa falcidia di giocatori con l’infermeria che sembra un ospedale da campo dopo un’offensiva militare.
    Tutti allineati sui lettini con le bende e le flebo! Eccheccazz!!!!!

  28. Poi, se va bene va bene. Se va male, hai provato.
    Avessimo il coraggio di provare, chi ama il Milan capirebbe se per un po di anni non si vincesse nulla.
    Capisco che è un ottobre caldo ed anomalo. Ma non è che per noi era canicola e per gli altri primavera alle Canarie….. Non possiamo giocare quando ci piace a noi.
    Appunto, se hai 20 anni fa caldo ma ne approfiti anche per abbronzarti, se ne hai + di trent.. e hai vinto tanto cerchi il riparo all’ombra.
    Tutti allineati sui lettini con le bende e le flebo! Eccheccazz!!!!!
    Grazie Milanlab

  29. Poi, se va bene va bene. Se va male, hai provato.
    Se avessero la compiacenza di provarci, chi ama il Milan capirebbe se per un po di anni non si vincesse nulla.
    Capisco che è un ottobre caldo ed anomalo. Ma non è che per noi era canicola e per gli altri primavera alle Canarie….. Non possiamo giocare quando ci piace a noi.
    problema che se hai 20 anni corri e ne approffitti anche per abbronzarti, se ne hai + di trent… già fai fatica a correre poi se puoi cerchi anche l’ombra per tirare il fiato.
    Tutti allineati sui lettini con le bende e le flebo! Eccheccazz!!!!!
    ringraziamo sentitamente i geni di Milanlab

  30. X Bisax
    “@Luigi33, I giovani non ti fanno vincere? Quando hanno esordito in serie a Baresi, Maldini, Albertini, per non parlare di Rivera? Giusto per fare un paio di nomi. Quanto credito aveva il giovane Kakà quando Carletto ha deciso di farlo giocare titolare?”

    Scusa Bisax ma io non ho detto che con “qualche” giovane tu non vinca, ho detto che se fai una squadra con 7-8 giovani non vinci perché ti manca inevitabilmente esperienza. Non a caso mi ricordo il Milan dei primi anni ’80 con i vari Baresi, Evani, Tassotti, Fiilppo Galli quando erano giovani e non mi pare che abbia vinto granché.

    Di sicuro non sono d’accordo a Mirko che dice che “una buona fetta di scudetto l’anno scorso se la sono conquistata Merkel e Strasser !!!!”.

    Detto ciò, se su 11 giocatori in campo, avessimo sempre 2-3 giovani – tipo uno per reparto, chessò De Sciglio, Strasser ed El Shaarawy – sarebbe diverso. E io ne sarei ben contento.
    L33.

  31. @Luigi, devo essermi spiegato male. Non chiedo mica di far giocare la primavera col solo innesto di Thiago Silva, ma se giochiamo con una squadra in cui è lui il più giovane (e adesso ne ha 27, se non sbaglio), non è che il futuro possa essere tanto roseo.
    Concordo appieno con la tua ultima frase.

  32. Signori che male tornare a parlare di Milan.. comunque alla fine siamo tutti consapevoli delle cause che ci han portato in questo stato pietoso.. con poche differenze.
    Concordo con tutti a dir la verità, anche perché avete analizzato ogni aspetto negativo nei minimi particolari.. però dài , io ce l’ho un po’ con Allegri che ha mandato via tutti i “ragazzotti” a far esperienza. E vabbè che non erano campioni, però come già detto forse da albo preferisco mille volte vedere un ragazzino rincorrere gli avversari , magari anche male o a vuoto come fa Nocerino, piuttosto che vedere Culo di legno osservare il gioco degli avversari!
    Didac Vilà??? Qualcuno sa per caso come sta giocando?
    Capitolo Taiwo, secondo me non è proprio scarso, sicuramente lo preferisco a zambrotta antonini e bonera..
    Capitolo Pirlo: come la giriamo giriamo (si dice da me) , non è stato lui il problema, ma quelli che son rimasti!

  33. Ibra ha il mal di pancia!
    Sapessi noi…..
    Khedira, Montolivo, Amauri, van der Vaart, vanPersie…
    Ma se ad agosto non c’erano soldi, com’è possibile che ci siano a gennaio. Vabbè la qualifica agli ottavi ma…
    Non è che poi la montagna ripartorirà un Topol(Nocer)ino (e tutto sommato, meno male che è arrivato).

Lascia un commento