TROFEO BIRRA BERLUSCONI

Porta sfiga, e tanta.
Abbiamo vinto 2-1, ok, ma ne abbiamo 4 infortunati: Nesta, Keipì, Taiwo e Flamini.
Senza considerare che, notoriamente, chi vince questa ciofeca non dovrebbe riuscire a vincere lo scudo.

Ma vogliamo guardare le note positive, e vediamo che Rodrigo Ely – dopo la cura Milan Lab – potrebbe essere un buon prospetto se Nesta e Thiago Silva riusciranno ad essere buoni maestri.

Mentre Boateng jr. si conferma un ottimo giocatore. Non sarà subito pronto per gare importanti, ma il materiale è molto buono.

Peccato solo che sia del 1972 (uno con una faccia così non può essere del ’94, su).

Milan, juve, trofeo berlusconi, sfiga

TROFEO BIRRA BERLUSCONIultima modifica: 2011-08-22T00:56:21+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “TROFEO BIRRA BERLUSCONI

  1. Ripeto post già in Trofeo Birra TIM
    Vinto il secondo trofeo più importante dell’anno.
    Primo tempo Milan, direi buono. Secondo tempo Juve e qui non capisco se è finita la birra o se è uscita la Juve. Propendo per la prima versione.
    Assodato che il vero “centro di gravità permanente” non risiede in Svezia ma in Ghana, porgerei tre domande.
    Taiwo avrà paura o è proprio scarso? Praticamente non ha giocato.
    Emanuelson, lo si è notato per la sua assenza dal gioco (e da errori clamorosi). Eppure è rimasto in campo fino alla fine. Qual è l’arcano?
    Mr. perchè un mancino naturale lo fa giocare a destra (giocare si fa per dire)?
    In chiusura un cenno su Rodrigo Ely. Mi pare che il giovanotto abbia una certa personalità e talento. Giocare con Nesta e TS dovrebbe fargli bene

  2. io invece i giovanissimi del milan continuo a vederli maluccio. non ce n’è uno che mi sia piaciuto nemmeno un po’. anzi si, uno c’è. non ricordo il nome, caipirisi, campielisi, non so. finisce per isi. ha giocato qualche minuto nel tim e non ha fatto scempiaggini. gli altri invece si, una marea. rodrigo sembra bravino ma distratto, e in quel ruolo essere distratti non è proprio il massimo della vita. lo vedremo all’opera in condizioni più attendibili.
    taiwo invece mi piace un casino. spero non si sia fatto troppo male ieri. ha un lancio lungo da paura ed è forte fisicamente. certo non è brillante al momento, ma pesa tanto e credo sia normale. vedremo.
    buona giornata.

  3. bella cazzata aver venduto strasser. flamini ha il crociato rotto, e il ragazzo andava benone per sostituirlo. bene se arriva aquilani, benissimo se arriva kakà. qui mi corre l’obbligo di precisare.
    leggo in giro che se viene kakà ci sono “problemi tattici”, e allora boateng va a centrocampo. non so se io vedo altre partite, ma mi è sembrato che per allegri, il trequartista “vero” sta sulla mediana, a sinistra. chi gioca dietro le punte è in realtà un centrocampista, che abbia corsa e tempi di inserimento per andare in porta.
    lo faceva anche a cagliari. cossu il vero regista-rifinitore-trequartista a sinistra, lazzari incursore-centrocampista da dietro le punte. lo ha fatto anche l’anno scorso, con seedorf a sinistra e boateng centrale. ci voleva mettere anche pirlo a sinistra, ma lui non ha voluto. allegri, per quanto vedo io, non mette un trequartista classico dietro le punte, preferisce un centrocampista dinamico. credo sia il motivo per cui cassano non gioca mai con pato e ibra. solo robinho fa eccezione, ma spesso anche lui parte da sinistra.
    perchè a sinistra e non a destra? penso sia perchè un destro che viene da sinistra ha l’opzione dell’inserimento, del lancio e del tiro. un po’ come fanno robben (a destra, lui soprattutto mancino) e ribery (a sinistra, lui soprattutto destro) nel bayern, anche se loro giocano soprattutto da ali. come faceva il genio dejan savicevic con capello, partendo da largo a destra.
    beh allora ditemi: se abbiamo bisogno di un centrocampista con grande tecnica, tempi di inserimento e tiro da fuori, c’è qualcuno al mondo meglio di kakà?
    in più: ve lo ricordate dove giocava kakà la prima stagione, con ancelotti?
    state bene.
    a presto.

  4. @ francesco: per sostituire Flamini – comunque una riserva – va benissimo anche Boateng Junior.
    Altro discorso è il centrocampista di livello da inserire tra i titolari, Flamini o non Flamini.
    Tutto dipende da quanti soldi è disposta la dirigenza a tirare fuori quest’anno, dopo il “sacrificio” dello scorso anno.

    Di solito non sono un fanatico del calciomercato. O meglio, piace anche a me prefigurare possibili colpi, ma non mi incazzo come un puma se ci accostano Fabregas e compriamo Parolo.
    Basta solo non andare dietro alle tonnellate di stronzate che i giornali sportivi ci propinano in agosto.

    Capitolo Kakà: personalmente non mi fa né caldo né freddo. Per me non esiste “figliol prodigo” o “mercenario”. E’ un calciatore professionista che, se fosse al 50% di come lo abbiamo lasciato, potrebbe essere una valida alternativa.

    Se invece fosse all’80% o al 90% sarebbe una bella sorpresa.

  5. Perfetta analisi di francesco. Pure io mi sono chiesto il perchè del cedere Strasser per poi andarne a comprarne un’altro, tenendo conto dell’età dei titolari. Ha un bel dire Allegri che basta una rosa di 20/25 giocatori. L’anno scorso, con 25/28, siamo corsi a comprare vanBommel, Emanuelson e Vilà, senza contare l’affare Cassano.
    Stesso discorso per la disposizione in campo. Centrata alla perfezione. E questa spiega anche perchè Pirlo se ne è andato (oltre al fatto che o giocava lui o Seedorf).
    Kakà. Mi sembra alquanto offensivo il trattamento riservato al ragazzo.
    Premetto che non lo riprenderei, punterei su qualcuno più giovane (anche se il cuore lo rprenderebbe subito).
    Comunque; prenderlo solo se il Real Madrid ce lo regala (prestito secco con ingaggio pagato dai Madrileni) mi sembra offensivo nei confronti della serietà della persona prima ancora che del giocatore.
    Apettando il botto (fair play permettendo).
    Dimenticavo; certe congetture sono fumo negli occhi per i tifosi “evoluti”. Nulla più.

  6. Incrociamo le dita per il sorteggio odierno, ore 18, dei gironi di Champions; siccome ogni volta che faccio un proclama (Fabregas sicuro al Milan) si dissolve nel nulla poco dopo, scaramanticamente vi preannuncio il ns girone:
    1) Barcellona, 2) Milan 3) Manchester City, 4) Borussia Dortmund

    se fosse questo mi cancellerei dal blog immediatamente facendo perdere le mie tracce onde evitare di essere riconosciuto come GATTASSO NERO dei tifosi rossoneri..
    saluti

  7. @Dr. Chipps

    come avuto modo di ricordare in un vecchio post, la mia ultima finale da spettatore pagante fu a Monaco di Baviera (il mitico Olympiastadion, dove nel 1988 assistetti alla finale Olanda-Russia testimone diretto del mitico gol di MVB,l’originale) contro L’Olimpique de Marseille, dopodichè la mia proverbiale paura di portar sfiga mi spinse a vedere tutte le successive finali solo alla tv (quella di Istanbul non è mai stata giocata ed è in realtà in qualche x-file dell’area 51..)…percui questo gioco al massacro contro me stesso fa si che negli anni l’aver ipotizzato eventi nefasti ha poi prodotto ottimi risultati…
    a questo punto, per par condicio, il girone dell’Inter (mi scuso anticipatamente con Franco (Inter)):
    1)Inter 2)Shaktar 3)Bate Borisov 4)Otelul Galati…

  8. L’Inter ha la fortuna di partire da testa di serie, noi purtroppo 1 ”big” la incontriamo per forza, spero sia il Porto orfano di number 2, le altre mi sembrano molto dure: Barca, Real, Manchester U., Chelsea.. e chi piu ne ha ne metta. Questa e la sfortuna di non esser piu teste di serie.

Lascia un commento