SUCCEDE CHE…

In questi ultimi weekend di maggio sono successe tante cose.

Succede che dopo 8 anni di astinenza il Milan torna a vincere uno scudetto che mancava da troppo tempo.
Succede che la Coppa Italia è sempre più Coppa Inter (complimenti ai cuginastri per la vittoria numero millemila).
Succede che Zamparini è sempre peggio.
Succede che con Eto’o – quella volta – Ancelotti ci aveva visto giusto.
Succede che purtroppo possono capitare anche cose dolorose, nella vita (sentite condoglianze a capitan Javier Zanetti per la scomparsa della madre).
Succede che a Milano si respira aria nuova e – magari – più pulita.
Succede che il cavalier Berlusconi dovrebbe tornare ad occuparsi a tempo pieno di tirare fuori i soldi per il Milan e basta, senza pensare ad altro: ne va della sua salute.
Succede che perfino ad Arcore il centrodestra perde.
Succede che l’ironia rimane SEMPRE l’arma migliore contro l’insulto.
Succede che dopo 10 anni uno dei migliori centrocampisti al mondo vada a cercar fortuna altrove: good luck, andreino.
Succede che l’equazione tifoso = elettore non ha quasi mai funzionato, soprattutto questa volta.
Succede che qualcuno sarà felice, qualcun altro un po’ di meno: ma questa è la vita, signori.

Succede che forse il vento è veramente cambiato.
Sta a noi, ora, sfruttare la corrente.

milan, scudetto, coppa italia, pisapia, berlusconi , elezioni, milano

[nella foto: una serie di zingari comunisti gay islamici che festeggiano la vittoria di Pisapia in piazza Allah a Milano]

SUCCEDE CHE…ultima modifica: 2011-05-31T11:07:08+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

49 pensieri su “SUCCEDE CHE…

  1. Su tutte le partite 2 solo di A Giorgio. Una dei cugini finita 1 0 per loro, e la tresca stava nel far credere alla gente che finisse in goleada, (cioè con un over) invece il risultato fini con appunto un solo goal (gran pero di Pazzini) e una mi sembra del Brescia-Bologna.
    Tendo a precisare che la vicenda è ancora in stato embrionale, e lungi da me spalar merda verso l’altra parte di Milano, anche perchè oggettivamente mi sembra na cazzata volta solo a truffare gli scommettitori nella seria B dove avevano più appigli che in A.

    Spero non si prenda Wrustel, quello dello Standard Liegi, farebbe risultare Flamini un morbidone negli interventi.

  2. Nooo,addirittura un morbidone Flamini?a me sembrava egregio sto “Wrustel”..
    Per la questione scommesse sulla Gazzetta riportano un Milan-Chievo dell’anno scorso che doveva finire 3 a 1 per noi,come di fatto finì..
    Robe del tipo: Fateci fare un goal e noi ve la diamo vinta..

  3. Ho controllato, la data riportata nell’articolo è del novembre 2010, ma Milan Chievo 3-1 si è giocata in Ottobre (e non è quella del goal di Robinho, chiedo scusa). ora, potrebbe essere confusione di mese, ma anche di anno.
    Ora si parla anche di Milan Napoli 3-0, ma mi sembra che i due scommettitori parlino da scommettitori, appunto. Nessun acceno a giocate sicure perchè ci pensa tizio o caio.
    Vediamo gli sviluppi.

  4. Zampa ha detto che Silvio non ha piu soldi per il calcio, quindi ergo Wrustel al Milan e fine campagna acquisti. Dimentichiamoci i Bale, i Fabregas, i Pastore (meglio cosi per questo)..
    Ah Zamparini, ti ricordo che quel crostone di argentino vale 15mln. E son generoso.

  5. @Giulio: non so quanti anni tu abbia, mi pare pochi, per tua fortuna. Ti posso garantire che adesso tutti parlano con tutti, a.d. che cercano di depistare gli avversari dai propri obbiettivi, che cercano di abbasssare il prezzo dei propri obbiettivi trattando con altri, agenti che millantano trattative per alzare l’ingaggio del proprio assistito. Posso solo dirti che, di solito, i più chiacchierati sono i colpi che NON vanno a segno.
    Se poi prendiamo Fabregas, beh, potrei chiudere un occhio sul mancato arrivo di un terzino forte (magari Taiwo lo è o ha le potenzialità di dventarlo, e quindi non servirebbe) e di una punta da venticinque/trenta goals a campionato e altri otto dieci in CèmpionsLigghe (in fondo, nessuna squadra ha portato tre giocatori in doppia cifra come goals).
    @plastico: veramente io qualxcosina da fare ce l’avrei, tipo far rivivere la storia dei Templari, vedermi il gp del Canada, la 24h di Le Mans, tagliare l’erba in giardino…
    COMUNQUE ANDRO’ A VOTARE

  6. @ Giorgio: grazie,ho 22 anni,lo so che quello che dici è giusto e anche io la penso così,però girando un po’ sul web mi sono imbattuto in una specie di blog in cui c’è un tizio (o a volte più d’uno) che “spara bombe”..
    Ecco,io sono andato a cercare indietro nel tempo e a quanto pare questo ci azzecca!!!Io a dir la verità pensavo che non eravamo neppure interessati a lui (non facciamo il suo nome ad alta voce),però già il fatto che lo trattiamo mi fa pensare positivo,visto che mi stavo abituando all’idea di Witsel e niente più.
    Anche se ,secondo me, a quel punto avremmo dovuto far giocare di più qualche “ragazzotto” della primavera piuttosto che fare acquisti mediocri.Spero di non aver innescato un discorso lunghissimo sul quale alla fine siamo tutti d’accordo.
    Saluti a tutti

  7. fabregas? chi era costui? se ne parla tanto ma non mi solletica neanche un po’. penso che un giocatore che gode di una valutazione economica tanto solenne debba aver dimostrato chissà che nel corso della sua carriera.
    titolare fisso in nazionale, vincitore di titoli individuali e di squadra, sempre incisivo nelle fasi cruciali della stagione, ecc.

    poi guardo il tabellino del mondiale 2010 e trovo:
    nella prima partita con la svizzera non gioca
    nella seconda partita con l’honduras entra al 66′
    nella terza partita con il cile entra al 55′
    negli ottavi con il portogallo non gioca
    nei quarti con il paraguay entra al 56′
    nella semifinale con la germania non gioca
    nella finale con l’olanda entra all’87’

    tralascio per pietà il conteggio dei gol (è pur sempre un centrocampista) e i tabellini di europeo 2008 (mai titolare o quasi) e mondiale 2006.
    vittorie con l’arsenal? nessuna davvero importante (solo una coppa d’inghilterra e un community shield).
    nella classifica del pallone d’oro non è mai nei primi tre (nel 2010 è stato ventesimo con lo 0,22% dei voti).
    ha vinto un bel po’ di premi individuali ma solo da giovanissimo.
    ma quelli li vinse anche incocciati.

    davvero secondo voi ci serve uno così?

  8. Beh, anche Pirlo era considerato un buon giocatore da piccola squadra.
    Che dire poi di Baresi, fino all’avvento di Sacchi era “un’eterna promessa”.
    Comunque, agli europei, su tre goals, due sono nati da suoi assist, giocatore più giovane a vestire 50 volte la maglia dela nazionale, ai mondiali era reduce da un infortunio.
    E poi, se non fai parte del clan madridista o catalano…
    Un motivo per cui la Spagna non vinceva mai titoli internazionali, c’era (c’è?)

  9. @francesco
    il problema è che è “chiuso” da xavi e iniesta. nel 2008 e 2006 poi era decisamente troppo indietro con gli anni per avere un posto da titolare.
    all’arsenal lamenta un gruppo troppo giovane, che non ha abbastanza esperienza (e mezzi economici, aggiungerei io) per raggiungere gli obiettivi più grossi.
    al di là delle statistiche comunque ha parecchio talento e si vede, l’impressione è che mettendolo in un contesto adeguato potrebbe essere ben più decisivo di quanto lo sia stato finora nei gunners.

    certo se devo dire la mia, visto che è da tempo un pallino anche dell’inter, preferirei tenere snejider (do per scontato che senza vendere l’olandese, moratti non troverebbe da dove tirar fuori la grana necessaria).
    il milan probabilmente si farà avanti davvero, soprattutto se dovesse andare in porto l’affare ibra – higuain+20M, ma certo dovrebbero aggiungere cash, togliendolo ad altri reparti bisognosi. e in questo siamo d’accordo: il cartellino di fabregas al momento è un po’ esagerato, per quei soldi lì forse è meglio bale.

    altre considerazioni a margine:

    mai fidarsi di quello che scrivono i giornali, specialmente a inizio giugno. ne raccontano una diversa ogni giorno per ovvi motivi, ma i colpi più interessanti vengono sempre compiuti verso la fine del periodo di calciomercato, dopo una trattativa breve e intensa magari. per ora sono solo sondaggi, che i giornalisti gonfiano ad arte.

    spero che questa voce sullo scambio kaka-maicon si riveli una grande bufala così come sembra. io ho un gran rispetto di kaka e certo se va via snejider siamo a corto di un trequartista, ma non funzionerebbe e darebbe solo un’inutile tristezza ai tifosi.

    capitolo stadio di proprietà: spesso presentato come rimedio necessario per recuperare il gap, almeno economico, nei confronti delle altre grandi europee…. ma le squadre di milano si sono mosse in questo senso? avevo letto qualcosa tempo addietro, progetti e nulla più (era ancora incerta addirittura l’ubicazione dei nuovi impianti). voi ne sapete qualcosa? e soprattutto: non avrebbe senso che milan e inter lo facessero in comune? si dimezzerebbero i costi senza però dimezzare gli introiti (ok, bisognerebbe dividersi le aree di competenza ma non credo che sia da lì che proviene il grosso del ricavo)…

  10. @ giorgio
    su pirlo hai ragione, ma è anche vero che mai si è scatenata un’asta internazionale per averlo. giusto il chelsea un paio d’anni fa lo voleva, ma a prezzi da giocatore qual è, bravo ma non eccelso. questo, di fabregas, mi fa specie. lo trovo bravo, ma ha un prezzo da fuoriclasse. è un pezzo che si dice che va al barca, ma i catalani (insieme agli olandesi i migliori mercanti del mondo, eccezion fatta per eto’o-ibra) a quel prezzo lo lasciano a wenger.
    su baresi non sono d’accordo. non era lui il problema, in un milan come quello più di tanto non poteva fare. in nazionale era chiuso da scirea (mai capito perchè), ma bearzot pur di farlo giocare lo mise mediano. da vicini in poi, titolare fisso, sempre tra i primi al pallone d’oro, palmares da paura e tutto il resto.

    @ franco
    fabregas è chiuso da xavi e iniesta perchè loro sì che sono dei mostri. e l’arsenal non è certo a corto di soldi, ma la scelta societaria è quella, e la ammiro molto. si fa il vino con l’uva che c’è, e al capitolo stadi di proprietà l’emirates è uno di quelli che rendono meglio al mondo. ogni partita di champions fa incassare all’arsenal (esclusi diritti tv e incasso biglietti) oltre 2 milioncini. e alla fine dell’anno quei soldi sul bilancio si sentono eccome.
    il milan e l’inter potrebbero faro lo stadio insieme. ma di aree libere a milano ce n’è pochine, almeno al momento. il problema di san siro è la posizione, troppo lontana dal centro per diventare luogo di visita fuori dal giorno di partita. moratti ha pensato di fare lo stadio dell’inter al posto della caserma santa barbara, a due passi dal meazza. non so com’è finita, è un po’ che non se ne parla. scommetto (verbo molto attuale in questi giorni…) che non lo farà. ma magari mi sbaglio.
    capitolo kakà. vi servirebbe eccome. snejider è un mago, ma a 35mln si vende e basta. credo che il problema sia l’ingaggio di ricardo, ma se se lo riduce… perchè tristezza? io sono curioso di vedere le facce delle vedove di kakà, quelli che dicevano che era andato via perchè l’avevano venduto. si ripeterebbe la storia di leonardo, e anche con ricky i tifosi del milan sarebbero caustici, per usare un eufemismo. magari poi la smetterebbero di dare addosso alla dirigenza se uno dei nostri VUOLE cambiare aria. vedremo.

    saluti a tutti.

  11. @francesco: “el Piscinin”, Bearzot lo provò da mediano, ma poi non se ne fece nulla. Lo convocò anche al Mundial, ma non scese neanche in panchina.
    Quanto alle valutazioni, sai benissimo che sono gonfiate da manager, di calciatori come di squadre, che cercano di mungere una vacca ormai secca anche in tempo di carestia.

  12. @giorgio:
    ma certo! le valutazioni dei giocatori a volte (non sempre) sono gonfiate dai manager, perchè loro ne hanno un tornaconto. ma chi li guarda giocare, ‘sti giocatori, non si accorge del loro VERO valore? dico la verità, non è che fabregas io lo abbia visto giocare mille volte, ma, sentendone tanto parlare, ogni volta che mi capita lo seguo con attenzione. e poi vado a guardare i numeri. e i suoi numeri non sono certo quelli di un fenomeno. tutto qui. vale per tutti, ovvio, non ce l’ho con lui.

    allegri chiede una mezz’ala sinistra che abbia nei piedi un certo numero di gol. come credi che lo vadano a cercare? sui numeri, penso io. hamsik sarebbe una favola, ma dipende dal prezzo. oltre i 15mln lo lascerei dov’è e tenterei di far crescere merkel. anche giovinco per me sarebbe da provare. magari facendolo crescere 8cm e 8kg…

    capitolo attaccanti, visto che arriverà una prima punta: uno che fa 15 gol all’anno non è un grande cannoniere (amauri, che pure mi piace molto), ma a volte, solo a volte, i numeri vengono smentiti (milito). uno che fa mille gol nella juve è una garanzia (trezeguet), e spero che per il ruolo di vice-ibra i nostri ci pensino. anzi, sono sicuro che lo prenderebbero subito, ma temono la sommossa di piazza.

    o mi sbaglio?

  13. @francesco: io spero che non si limitino ai numeri, quelli li possiamo guardare noi che non siamo pagati per girare o guardare in TV tutte le partite. Spero che chi di dovere invece passi il suo tempo a “visionarli” come si dice a lungo, badando anche a che partita e che campionato stiamo giocando. Poi fa tanto anche il ritorno mediatico.
    Per dire, l’Udinese ha una serie di operatori che seguono tutte le partite che passano in TV (nazionale, satellitare, web, streaming).
    Poi prendono Sanchez per “due golia e una scarpetta” per poi rivenderlo a palate di milioni.
    Se ci limitiamo ai numeri può accadere che un Robinho ti abbassi mostruosamente il numero di assist, che tu hai fatto precisi e lui si è mangiato goals fatti, quindi l’assist… non esiste.
    Comunque… se prendessimo il Faraone? Amici che seguono il Padova mi dicono che è da prendere a occhi chiusi. Un altro su cui puntano è un certo Legati…
    Tresegoal, sì, come vice Ibra… ma io vorrei una prima punta sfondareti.
    E poi, Treseguet ha il vizio di rompere con “vado via, no resto, ma vediamo”, però i suoi goals li fa, non c’è dubbio.

  14. scusate la mia intrusione, vi leggo spesso ma è la prima volta che scrivo. Complimenti a tutti i frequentatori di questo blog (un plauso al capo e tanto di cappello ad albo e giorgio per la competenza + menzione a franco(inter) per la correttezza). Volevo un parere in chiave mercato sul marocchino del QPR, mi sembra si chiami taarnat o gù di li

  15. @ giulio
    beh in fondo se non si è d’accordo è meglio. c’è sempre da imparare, quindi se mi dici su cosa in particolare non ti trovi in sintonia e perchè, magari imparo qualcosa. mi farebbe piacere.

    @ giorgio
    sono d’accordo con te in linea teorica, però evidentemente il calcio non è una scienza esatta, dato l’alto numero di giocatori “sbagliati”. penso che anche l’udinese, che è capace di strategie di mercato magnifiche e che avendo il bilancio sano non si fa nemmeno strangolare quando vende (a proposito, tempo fa c’era un tifoso dell’udinese che scriveva qui e sembrava sconsolato per il destino della sua squadra, ora immagino sia ubriaco di champions e champagne), ogni tanto becchi qualche fregatura.
    certo l’osservazione dei giocatori è fondamentale, ma penso che anche i numeri abbiano la loro importanza. ma è solo un parere, non è il mio mestiere.

    capitolo acquisti: non mi sono espresso un granchè bene. volevo solo dire che secondo me siamo quasi a posto, e nel meccanismo ben funzionante del milan anche innesti non propriamente di prima fascia potrebbero fare bene (giovinco, amauri, trezeguet e altri). certo se arrivano bale, ganso, drogba e el shaarawy non è che mi incazzo. non vorrei che si incazzasse ibra…

    a presto.

  16. Il Faraone lo lascerei volentieri a Preziosi, prima un giocatore fa una bella stagione in A poi lo valuto. Anche Eder faceva 30 goal in B in A è un Pippone livello Master, per esempio.
    Treseghe l’e vecio, a sto punto andiamo di Pippo un altro anno, la solfa non cambia.
    Se fosse vero, cosa tra l’altro poco probabile, Didierone a 33 anos per 10 mln (trattabilissimi) e se si decurtasse lo stipendio, meglio di tutte ste ciofeche messe assieme.
    Tanto il centrocampo alla fine della next season sarà:
    Seedorf- Van Bommel – Gatto/Ambro a seconda della benzina. Un centrocampo di qualità, freschezza e musoli, ciò che chiede il mister. Se non comprano nessuno lì in attacco si parlerà di Paloschi come il nuovo Pelè o Maradona.

  17. @Michele
    (grazie per i complimenti innanzitutto 🙂
    non posso dire di conoscere bene Taarabt, anzi l’ho visto assai poco ma un’idea me la sono fatta: più che Zidane o Ronaldo mi ha ricordato Quaresma… potrei star dicendo una castroneria, ma ho avuto l’impressione di uno che non è ancora pronto per il salto di qualità.
    La cosa più “saggia” sarebbe lasciarlo un altro anno al QPR e vedere come se la cava in Premier, ora che può giocarsela da titolare. In questi tempi di vacche magre e fair-play finanziario però è imperativo riconoscere i talenti un attimo prima che esplodano per portarseli a casa a 4 soldi e incassarne la plusvalenza dopo 2 o 3 anni, quindi direi che entrambe le milanesi hanno un’ottima occasione di svecchiare il centrocampo ed è meglio che ne approfittino.

  18. @ franco (Inter)
    ho fatto il nome di Taarabt proprio in questa ottica, solo che io lo porterei subito in Italia, prima che i prezzi lievitino in maniera vertiginosa ( ricordo Bale!!!!!). Eventualmete, essendo io di Padova, spero che Galliani un discorso con Preziosi per El Shaarawy lo faccia. Ha carattere calcisticamente parlando, m ha la testa sulle spalle ed è seguito “bene” dalla famiglia (modello Kaka) il che non guasta mai al giorno d’oggi.

  19. @Dr. Cipps: ma scusa, tutti i discorsi di svecchiare la rosa, di prendere esempio dall’estero che non hanno paura a farli debuttare in fasce, di prenderli giovani così hanno costi accessibili…
    Semmai possiamo discutere sul valore attribuitogli.
    Eder non è stato richiesto da nessuna grande squadra, nonostante i tanti goals segnati in B, il Faraone lo cercano Inter, MIlan e, sembra anche la Juve.
    @Michele: e di Legati che mi dici? I miei amici ne parlano bene, non come il Faraone ma insomma.

  20. Scusate,sono sceso per le votazioni e mi son perso qualche giorno..

    @francesco: non è che io sia presuntuoso,volevo solo dire di essere in disaccordo. Sia per Pirlo,che secondo me è il miglior acquisto che poteva fare la Juventus a centrocampo,ed ha ancora a disposizione 2 o3 anni alla grande, sia su Fabregas ,che sempre secondo me, è l’unico centrocampista che può migliorare la nostra rosa, a parte Swainstaiger che però non si vende.
    Poi anch’io sono d’accordo sul far crescere Strasser e Merkel ed altri della Primavera,speriamo che quest’anno i nostri si muovano bene in tal senso.
    Per l’attaccante penso non ci serva,abbiamo SuperPippo!e anche si facesse male meglio far giocare un Primavera appunto..

    @ tutti: concordo con Dr.Cipps su El Sharawy,meglio fargli fare un anno in A,è ancora molto giovane da noi non troverebbe spazio.

    Per Taarabt,si dice in giro che sia forte e forse è vero,ma vale lo stesso discorso di El Sharawy..forse l’Inter era interessata a lui.
    Ma a questo punto non conviene concentrarsi sui propri vivai?

    Devo dire che concordo (quasi in toto) anche ,naturalmente, con Giorgio e col buon Franco(Inter), e penso che Kakà non vada via dal Real,almeno non all’Inter.. (piezz e cor’)

    Scusate se sono stato prolisso e forse confusionario,ma erano troppi argomenti e in questo periodo dell’anno divento un misto tra Gianluca Di Marzio e zio Fester..

    Saluti a tutti e Quorum raggiunto!!!

  21. @Franco (Inter)
    Dal Canto ha fatto un errore di valutazione che ci può stare in ogni caso era più che giusto salisse il Novara.
    @Giorgio
    Legati trovo sia un buon giocatore, ma se Tassotti (un maestro per la difesa) non ha mai voluto provarlo probabilmente vale un Bonera o simile.
    @Giulio e tutti
    Per la mezzala sinistra l’unico che accende la mia fantasia è il tedesco, ha un buon tiro, ottimi tempi d’inserimento per il gioco di Allegri,” cattivo” al punto giusto e ha fame di vittorie in europa.

  22. E’ che il faraone aveva risolto la semifinale di ritorno inventandosi un paio di goal a botta sicura proprio quando il Padova sembrava smarrito… cioè esattamente quello che può salvarti quando sei in inferiorità numerica con un avversario superiore da tutti i punti di vista (soprattutto psicologico). E’ già tanto che siano riusciti a limitare i danni e a finire il primo tempo sullo 0-1, ma era evidente che nessuno lì aveva la qualità per ribaltare il risultato, a parte FORSE El Shaarawy. Quindi boh.. mi sembrava più logico togliere Vantaggiato.

    Comunque è vero che ha meritato il Novara, avevano una marcia in più anche prima dell’espulsione di César, è che sono di Padova pure io e mi rode un po’, ma sarà per l’anno prossimo e complimenti a loro.

  23. @ Franco (Inter)

    Aspetta a disperarti. Mi sa che in serie A ci va il Padova al posto dell’Atalanta….. Sempre ammesso che finisca qui.

    Una chiosa sul referendum. Posso farvi una domanda?
    Come fa un Primo Ministro di una Repubblica Parlamentare (non un industriale o un dirigente di partito) ad invitare gli italiani a “NON ANDARE A VOTARE?”.
    Ma si rende conto dello sproposito costituzionale che ha detto?
    Attendo pareri. Anche se già me lo immagino…..

    Bye a tutti

  24. @ Franco (Inter)
    sicuramente Dal Canto ha fatto il tuo ragionamento in maniera inversa, sperando nella botta sicura di Vantaggiato come l’anno scorso a Trieste, visto che il faraone aveva già dato con il Varese. In ogni caso sarà per l’anno prossimo o… come dice Albo….

  25. @ Albo: A prescindere dal fatto che secondo me non vi è alcuna cosa di più bello e socialmente gratificante che andare a votare per un referendum,in cui è veramente il popolo che giudica o “abroga” le leggi..ma la regola non recita: è un dovere votare alle comunali/provinciali/nazionali (non ricordo il nome vero) ed invece è un diritto votare al referendum?
    Ho cercato su google ma non ho trovato la risposta definitiva..

  26. @ Giulio

    L’esercizio del voto, detto semplicemente, è solo un “diritto-dovere” di esprimere la propria opinione. Ciò significa che se ne possiedi i presupposti è un tuo DOVERE votare perchè in questo modo scegli da chi vuoi farti amministrare; così come è un tuo DIRITTO non farlo se ritieni di essere, per molteplici motivi, distante dalle motivazioni politiche e sociali del voto in questione.
    Ma non è questo il problema.
    Il problema è che, fatto salvo il diritto di ognuno di noi di fare quello che ritiene più opportuno, è inaccettabile che la seconda carica istituzionale dello Stato, il Primo Ministro o Presidente del Consiglio dei Ministri, “violenti” la costituzione (a mio parere da riammodernare in molti dei suoi punti. Attenzione. Ho detto “riammodernare”, non “attentare” come qualcuno a sinistra artatamente cerca di propinare alla gente. I francesi la loro l’hanno già “aggiornata” tre volte) consigliando la gente a non andare a votare.
    A mio parere questo atteggiamento è grave istituzionalmente ed offensivo nei confronti della gente.

    P.S.: Le “nazionali” chiamansi “politiche”.

    Spero di non essere stato pedante. E soprattutto scusami se ti ho dato l’impressione di fare il professore. Non era mia intenzione.

    Bye

  27. @ Giorgio

    Sono pro giovani.. di qualità però, non scarsi.. (Novara-Padova il tanto decantato faraone, l’uomo che fa la differenza, l’han tolto addirittura..).
    Prendiamo Neymar ora Madrileno, forte nel dribbling, fisico ancora da costruire. Fosse venuto in Italia o in Inghilterra avrebbe perso già in partenza, visto la fisicità dei due campionati. In Spagna dove ci son 2 squadre e non esiste il concetto di difesa, probabilmente e dico probabilmente (visto che mi ricorda un Robinho agli inizi) non farà tanta fatica ad imporsi.
    Con questo voglio dire, non basta esser giovane ed avere una piccola scintilla di talento per essere subito oro colato per la squadra.
    Per esempio dei nostri giovani gia in orbita prima squadra Merkel-Strasser-Paloschi, il solo Strasser pur non avendo le superdoti del Farao, davanti alla difesa è molto buono, gli altri due mancano di continuità, e Paloschi non mi è mai piaciuto, mi ricorda Pozzi.

    Non parlo di politica, ma sto si fa un bene al cuore..

  28. @ albo

    eh non so.. se non sbaglio al centro dello scandalo c’era proprio un pareggio combinato tra Atalanta e Padova, quindi magari oltre ad aver mancato la promozione ci si ritrova in lega pro.

    quanto a Berlusconi, non credo valga più la pena stupirsi e commentare le sue esternazioni. Ha smesso anche di far finta che le sue leggi ad personam siano fatte nell’interesse pubblico, l’ultima volta è stato in occasione del giro di vite alle intercettazioni, quando disse che milioni di italiani vivono nell’ansia di vedere le proprie conversazioni telefoniche pubblicate sui giornali (sigh…). Ma il legittimo impedimento è ormai la sua personalissima e dichiarata guerra contro la magistratura comunista.
    L’invito ad astenersi dal voto non è che il normale corollario di questa sua battaglia senza quartiere. Dopo le provinciali era chiaro che una vittoria del no fosse pura utopia, dove li trova ormai 25 milioni di italiani pronti a parare il suo “culo flaccido”? Meglio sperare che il popolo degli indifferenti/impossibilitati, assommato ai pochi che ancora lo seguono, sia sufficiente a far fallire la tornata referendaria.
    Gli è andata male e ne son contento, come ero contento all’ultimo referendum costituzionale (che non ha bisogno di quorum, quindi niente giochetti). Però 57%… speravo un po’ di più, vien da pensare che senza Fukushima magari non sarebbe andata.

  29. @Dr.Cipps: sostituzione incomprensibile a tutti, tifosi e addetti ai lavori. E infatti siamo rimasti in B. Ma vuoi dire che in un Milan-Siena o in Milan Atalanta o Milan Novara non si può farlo giocare? (ma anche Milan Parma o Chievo, o Lecce…)

  30. @ Albo: Noo,che pedante,anzi grazie!..ero un po’ stanco quando ho commentato e non ricordavo neppure che si dicesse politiche!
    Hai ragione quando dici che è anticostituzionale,ma penso lo abbiano detto in molti prima di lui (non che lo giustifichi), e poi se è un diritto astenersi..ma ripeto:per me al referendum dovrebbe votare il 100 % della popolazione,proprio perché possiamo scegliere direttamente le leggi che ci propongono

  31. @ Giorgio

    Se la coppia titolare è presumibilmente Pato-Ibra con l’alternarsi di Robinho, e il posto da trequartista è ancora vacante (Boa se ne arriverà uno migrerà a centrocampo), la vedo gia dura per il Pibe trovare spazio, figurarsi un 19novenne. A questo punto si può davvero provare con la comproprietà con il Genova e farglielo tenere a loro per un anno, o quello che serve per vedere le sue reali potenzialità. Il Genova poi è una buona squadra, con un gioco che dovrebbe favorire i giocatori tecnici, quindi dovrebbe pure ambientarsi bene.

  32. Qualcuno a favore di Berlusconi?

    C’è qualcuno che possa esprimere un parere a suo favore? Tanto per far nascere un minimo di contraddittorio? Solo per iniziare una sana polemica politica?

    Altrimenti mi sembra di essere ad Annozero.
    L’unica trasmissione dove si possono eprimere solo un tipo di pareri, dove chi la pensa diversamente è invitato con modi più o meno garbati a togliere il disturbo, dove il conduttore è libero di urlare in faccia a tutti strapazzandoci i timpani e dove di solito il rapporto tra invitati di sinistra e quelli di destra è circa di 5:1. Quando va bene.
    Lo dico per senso democratico e civile.
    E mi sa tanto che è molto difficile esserlo, in questo paese.
    Se ho pisciato fuori dal vaso esprimendo concetti ed augurandomi eventi fuori dallo spirito goliardico e sportivo di questo blog, chiedo scusa e mi faccio da parte.

    Sempre con amicizia, però, bye a tutti

  33. Complimenti a loro dunque, e anche ai ragazzi della Roma primavera che hanno vinto il campionato.
    Questi gggiovani, speriamo si decida di valorizzarli sul serio, anziché solo a parole.

    @albo
    Neanche a me piace certa partigianeria (in casa mia leggono Il Fatto Quotidiano, che francamente…), da cui Santoro non è certo esente. C’è da dire però che alcuni personaggi non dovrebbero proprio essere invitati in TV (Sgarbi, Santanchè, Stracquadanio, Brunetta e diversi altri), perché non sono assolutamente in grado di sostenere una discussione civile e pacata e anche chi, come me, vorrebbe essere tollerante e aperto al confronto, finisce per desiderare il linciaggio dialettico e possibilmente pure l’aggressione fisica.
    Su Berlusconi non riesco a esprimere alcun parere favorevole, troppe promesse al vento, troppi giochi sporchi, troppa mancanza di rispetto per avversari ed elettori, troppa arroganza e spudoratezza. Come si può trovare un’attenuante a chi, in un momento così infelice, compra la fiducia con soldi pubblici? (e li chiamano RESPONSABILI…), ma è solo la punta dell’iceberg.
    Credo che il linciaggio mediatico di cui è oggetto sia un po’ esagerato, sopra le righe diciamo, ma se è l’unico modo per disfarsi di lui ben venga; sono ben disposto a mettere da parte la tolleranza voltairiana se ne va del mio (e non solo mio) futuro.

Lascia un commento