COCCOLE

Adriano Galliani dice che Balotelli ha solo bisogno di essere amato.

Eh no, caro pelatone del cazzo: è il MILAN che ha bisogno di essere amato. E comprando un’altra testa di cazzo come attaccante (oltre a Ibrahimovic e Cassano, che abbiamo già, grazie) si finirà col distruggerlo, il Milan.

Ah, e la squadra avrebbe bisogno di un presidente vero che faccia il presidente vero, non di un patetico vecchietto delirante dalle manie di onnipotenza che neanche ha il coraggio di mettere il proprio nome nell’organigramma della società.

Non è chiedere tanto: si tratta solo di fare il proprio dovere per la squadra.

gallianiansa.jpg

COCCOLEultima modifica: 2011-03-30T14:45:00+00:00da igortv
Reposta per primo quest’articolo

22 pensieri su “COCCOLE

  1. “Non merita di esistere”, ha dichiarato, “E parlerò con il patron di Equinoxe perché lei non si merita di lavorare per questa meravigliosa catena”.

    Personcina veramente a modo, il Sig. Eto’o. Personcina che ama il contraddittorio, il confronto “democratico”. Risposta allucinante ad una domanda assolutamente normale del giornalista (“Ritiene, sig. Eto’o, che questa sconfitta segni la fine della vostra generazione di calciatori?”). Risposta con minacce perlomeno all’incolumità fisica (la prima) e de “LEI NON SA CHI SONO IO” la seconda.

    Aspetto caratteriale che, messo insieme alla meschina frignata per 39€ di multa (fatte le debite proporzioni è come se a me avessero fatto una multa di 15 centesimi…..) ed alla mai chiarita storia dell’amante incinta minacciata di taglio della testa, ne fa nascere un quadro generale francamente inquietante. Oltre che deprimente.
    E che fa fare allo zingaro che spara in giro calci da kung-fu la figura del cherubino.
    Non che ce l’abbia con lui perchè indossa la maglia dell’Inter. Ma, solo per fare qualche esempio, messa insieme a quella di Vieri (“sono molto meglio io di tutti voi messi insieme”) e alla squalificante figura del cazzo di Ibra quando ha sparlato istericamente contro Sacchi, ne fa di questa gentaglia una massa di ricchi parvenu presuntuosi e supponenti.
    N.B. = Pare che Eto’o la multa sia riuscito a non pagarla. Pare…
    Bye a tutti

  2. SE…
    …Abbiati non scazza i rinvii e le uscite alte;
    …Abate conferma i progressi fatti in fase difensiva e riesce a mettere palloni decenti al centro area avversaria;
    …Antonini non si fa saltare come un birillo tutte le volte e riesce a mettere il pallone in mezzo all’area avversaria almeno una volta;
    …Nesta e TS giocano la loro “normale” partita;
    …Zambro si ricorda di essere stato campione del mondo;
    …Rino gioca da Rino;
    …Flamini si prende le medicine e soffoca la sua psiche criminale;
    …VanBommel si ricorda che seguire da vicino il tipo vestito diverso da lui che si aggira indisturbato nei pressi di quella cosa fatta di legno con una rete, NON vuol dire essere razzista, ma contrastare un avversario;
    …Seedorf gioca come a “Tottenham”;
    …Boa gioca come sa;
    …Pato gioca come sa e non scappa da Barbara appena gli fanno la “bua”;
    …Robinho si ricorda di essere l’erede di Pelè e non di Blissett;
    …Cassano si ricorda di essere FANTANTONIO e non FINTOANTONIO;
    …il pullman dell’Inter viene dirottato a Lampedusa per l’emergenza immigrati;
    …al posto dell’undici titolari causa dirottamento, Moratti debba reclutare undici tifosi dalla curva;
    … qualcuno di quegli undici subisca un infortunio durante il riscaldamento;
    …qualcuno di quegl’undici si faccia espellere;
    …Dio ascolta le preghiere di Legrottaglie;
    …ascolta le preghiere di tutti i milanisti;
    …NON ascolta gli insulti di igor verso la sua famigliola
    …smetto di scrivere stronzate…
    ALLORA FORSE, DICO FORSE, PAREGGIAMO IL DERBY.
    Torno nel mio silenzio pre derby.
    Saluti a tutti

  3. @ Giorgio: per il momento non sono per nulla teso, anche se è la vigilia del derby. pessimo segnale.

    @ Dr. Cipps: mah, non so. Non mi convince tantissimo sto GUM. E poi il nostro problema sono i TERZINI. Cominciamo a scovarne due buoni, intanto. Poi al vice-Nesta ci penseremo in seguito.

  4. @ igor

    Massimo Moratti chi? Quello, per caso, che stava iniziando una rissa da balera con un avventore del bar sotto il suo cesso di ufficio? Quello che si permette di dare del ridicolo al Procuratore Federale? Quello che fanculizza tutti in diretta dalla tribuna? Quello che permette che un suo giocatore prenda per il culo il presidente della squadra avversaria? Quello che fa i gesti dell’ombrello? Quello che sguinzaglia i pretoriani per fotografare ciò che fanno i suoi giocatori nel tempo libero per poi utilizzare queste informazioni non si sa come?
    Quello che minimizza a suo comodo la storia del calcio milanese ricoprendo di merda la metà (quella migliore) di Milano?
    Quello che non si sa cos’altro abbia combinato questo ridicolo pseudo-presidente manager da ballatoio? Quello defenestrato da suo fratello maggiore con l’invito di occuparsi solo dell’Inter così fa danni solo lì?
    Quello lì?
    Complimenti…..
    Bye, capo.

  5. @ albo: esatto. Quello che avvelena Sarroch con le sue raffinerie e che, come Berlusconi, fa affari con Gheddafi. ossia con un dittatore che ammazza la propria gente.
    Le armi per sparare sui propri concittadini Gheddafi le prende sia con i soldi di Moratti, sia con i soldi di Berlusconi, sia con gli utili derivanti dai dividendi dei consigli di amministrazione delle società nelle quali il fondo libico della famiglia Gheddafi è presente.

    Si parla giustamente di Berlusconi colluso con Gheddafi, ma mai di Moratti.

    Ribadisco: «si vergognino gli altri»[cit. Moratti Massimo]

  6. Per non parlare delle porcherie di Calciopoli, vedi le telefonate di Facchetti a designatori arbitrali e arbitri. Mi sa che qualcuno dalle parti di Corso Vittorio Emanuele comincia a sperare che gli tolgano solo lo Scudetto 2006. Cosa che di per sé metterebbe una luce tutta diversa sugli “onesti” e su Calciopoli…

  7. @ luigi 33

    Ma ho come il sospetto che non accadrà nulla. Mi sembra che tutti gli interpreti di questo ridicolo siparietto al servizio del padrone non vedano l’ora di chiudere questa scomoda faccenda.
    Partiamo dal male minore (per l’Inter):
    1) Restituzione alla Federazione dello scudetto 2006. In questo caso la stessa Federazione dovrebbe motivare, soprattutto a noi ma anche all’UEFA, lo schema istruttorio ed inquisitorio che ha portato ad indagare, giudicare e condannare certe Società ma altre no pur avendo a disposizione tutte le intercettazioni e conoscendo il quadro completo. Complicità omertosa? Politica dello scambio?
    2) Riconoscimento della responsabilità sportiva (mi risparmio i gradi) ma assoluzione per “PRESCRIZIONE DEL REATO”. Già sarebbe sufficiente. Sentire di una sentenza che inchioda il benzinaio dalla faccia di gomma ma anche di bronzo (spessissimo) al concetto “NON TI POSSO CONDANNARE MA IL REATO LO HAI COMMESSO LO STESSO E QUESTO TI RENDE PARIMENTI COLPEVOLE COME GLI ALTRI” già sarebbe una soddisfazione.
    3) Ovvio che anche se avesse combinato di tutto e di più, anche se avessero le prove provate, anche se non ci fosse la prescrizione, comunque il Sig. Moratti Dott. Massimo se la sfangherebbe alla grande per il seguente motivo: se per ipotesi l’Inter dovesse essere condannata, verrebbe messo in discussione tutto l’impianto accusatorio di Calciopoli, non ultima l’eventuale revoca di tutti gli scudetti vinti dall’Inter dopo, in quanto nati da basi processuali surretizie.
    Ma quale Federazione di autolesionisti suicidi potrebbe permettersi un ipotetico quadro futuro del genere?
    Per cui, alla fine, tutto considerato, NON GLI FARANNO UN CAZZO.
    Non conviene a nessuno.
    Con buona pace di tutti. Stangati e no.
    Bye

  8. @ albo
    Concordo pienamente. Penso che l’unica possibilità concreta negativa per i cugini sia che Palazzi decida di togliere semplicemente lo Scudetto 2006 all’Inter: Moratti griderà allo scandalo e tutti (Gazzetta in primis, partner con RCS dei nerazzurri) faranno finta di dimenticarsi che l’Inter sarebbe dovuta essere condannata già 5 anni fa come altre squadre che – in certi casi – avevano fatto cose meno gravi. Qualora fosse avvenuto – il perché non sia accaduto lo hanno capito anche i ciechi – addio ciclo di vittorie.
    Detto questo, è evidente che l’Inter da un paio d’anni a questa parte sia una fior di squadra e che sia favorita nel derby di domani: solo che senza Farsopoli, come la definisce qualcuno, questa Inter non sarebbe mai esistita. E’ un dato di fatto.
    L33.

  9. che strani questi discorsi,a poche ore dal derby,mi sanno di resa incondizionata.restate sul pezzo,non fate come gli juventini,che hanno fatto di calciopoli il paravento dei loro fallimenti,facchetti avra’tenuto rapporti con arbitri in attivita’ed è cosa riprorevole,ma voi avevate un tale ristoratore disquisire su quando si doveva alzare la bandierina e quando no.e ricordate che avete vinto la champions,per la non idoneita’ dello stadio empolese.saluti.

  10. Moratti griderà allo scandalo e tutti (Gazzetta in primis, partner con RCS dei nerazzurri)

    non provi rossore per quello che scrivi?avete tv e giornali che incensano quotidianamente il milan e mi vieni a parlare di inter e gazzetta?pensa prima di scrivere,almeno sforzati.

  11. @ aldo

    1) La vuoi sapere la storia vera della questione calciopoli (relativamente al Milan) e dell’Empoli?
    Se ti interessa fammelo sapere, altrimenti non parlare per partito preso e frasi fatte. Lo detto e lo ripeterò fino alla nausea. Se volete una discussione, lasciate perdere gli atteggiamenti preconcetti e vi sarà data soddisfazione. Altrimenti sembra quasi che vi proteggiate dietro atteggiamenti preconcetti. Per cui, ripeto, fammelo sapere. Altrimenti, smettiamola di fare i furbetti.
    2) Nessuno si arrende prima. Io meno degli altri perchè, a differenza della maggioranza di chi scrive qui, questo sport l’ho giocato anche a discreti livelli per cui non ho mai mollato niente. Ma l’Inter la considero più forte del Milan, e visto anche come le due squadre si stanno avvicinando al derby, la vedo dura. Molto ma molto dura.

    @ mike
    Ma dove sei sintonizzato, su TeleTirana? Cosa leggi, i giornali sportivi che non esistono?
    Piccola lista?
    STAMPA:
    La Gazzetta e il Corriere della Sera fanno capo al Gruppo RCS ma con la Famiglia Moratti e anche Tronchetti Provera che ne detengono una sostanziale fetta azionaria. Per cui…..
    Tuttosport è di Torino e filojuventina da sempre.
    Il Corriere dello Sport ha una tiratura da giornale dell’oratorio.
    La Repubblica è di De Benedetti e Scalfari. Figuriamoci!
    La Stampa e tutte le altre sono di sinistra.
    Solo Il Giornale e Libero sono dalla parte del Berlusca. Mi sembra pochino.
    TELEVISIONI
    La RAI lasciamola perdere, soprattutto RAI3. Essendo la squadra di un fascista, il Milan va sempre martellato a prescindere.
    RETEQUATTRO sì, loro sì che sono dei leccaculo.
    ITALIA 1 e CANALE 5 sono asettici. Non danno pareri.
    SKY è di Murdoch per cui….. Basta seguire le telecronache di Caressa e Bergomi per rendersene conto.
    Per cui, anche tu, prima si scrivere pensa. Ma non sforzarti troppo.

    P.S. = Mi dispiace per Moratti. Ma a differenza vostra, noi accettiamo ben poco a occhi chiusi da parte del nostro Pseudo presidente-assente. E stiamo sembre ben attenti alle sue cazzate. Sia a quelle che fa, che a quelle che dice.
    Solo che il Benzinaio mi sta proprio sui coglioni. Ma lo direi anche se fosse presidente della Scafatese. Questione di pelle. Troppo maleducato e sborone. Ha costruito un’Inter della madonna, però. Questo devo riconoscerglielo. Ma non faccia l’onesto, per favore…..

    Poi, se volete che vi rinfreschi la memoria su quello che è stato Calciopoli per il Milan, io non ho nessun problema a scriverlo. Ma ho la spiacevole sensazione che siete voi ad avere qualche problema a sapere.

    Saluti

  12. @ aldo
    Invece la storia relativa all’Empoli te la dico già da ora.

    “e ricordate che avete vinto la champions,per la non idoneita’ dello stadio empolese”.

    Questo è quello che hai scritto.
    Dal che si evincerebbe che quell’anno il Milan avrebbe fatto la Coppa Campioni al posto dell’Empoli. Se abbiamo preso il loro posto, come dici tu….. Allore la Coppa Campioni la doveva fare l’Empoli?
    E invece no.
    1) La sentenza di primo grado sentenziò:
    MILAN -44 punti (al 17° posto subito prima delle tre retrocesse) e -15 punti da scontare nel torneo successivo.
    2) La sentenza di secondo grado sentenziò che il Milan, dopo le punizioni di Juve, Lazio e Fiorentina, si sarebbe attestato dopo l’Empoli, ultima squadra utile per la COPPA UEFA, non per la Champions.
    A questo punto, in Champions Inter, Roma, Chievo e Palermo, in UEFA Livorno, Parma ed Empoli. Non avendo lo stadio idoneo avrebbe dovuto andarci quella successiva all’Empoli, in Coppa Uefa. Cioè l’Ascoli. Ma anche lei forse aveva dei problemi, per cui si scese fino all’Udinese.
    3) L’arbitrato del CONI capovolse tutto. Con il Milan reintegrato in Champions, ma al terzo posto e quindi ai preliminari, e con -8 punti da scontare nel torneo successivo. Con gran disappunto di Zamparini (che fu retrocesso in Uefa) e che da allora non ce ne perdona più una. Ma questi sono cazzi suoi.
    Il Milan fece i preliminari, ACCETTATO CON RISERVA DALL’UEFA, che ci insultò dicendo che avrebbe tenuto d’occhio i nostri dirigenti e i nostri giocatori. Salvo poi, una volta presa visione delle sentenze, fare ammenda e pubbliche scuse scritte. Per cui non siamo stati ripescati per favori, ma perchè, FRA TUTTE, eravamo quelle in verità meno coinvolte. Ma questo è un altro argomento. Un’altra storia. Sempre che la si voglia conoscere…..
    Saluti

  13. @ aldo

    Invece la storia relativa all’Empoli te la dico già da ora.

    “e ricordate che avete vinto la champions,per la non idoneita’ dello stadio empolese”.

    Questo è quello che hai scritto.
    Dal che si evincerebbe che quell’anno il Milan avrebbe fatto la Coppa Campioni al posto dell’Empoli. Se abbiamo preso il loro posto, come dici tu….. avrebbe dovuto fare la Champions l’Empoli. E invece no.
    1) La sentenza di primo grado stabilì:
    MILAN -44 punti (al 17° posto subito prima delle tre retrocesse) e -15 punti da scontare nel torneo successivo.
    2) La sentenza di secondo grado stabilì che il Milan, dopo le punizioni di Juve, Lazio e Fiorentina, si sarebbe attestato dopo l’Empoli, ultima squadra utile per la COPPA UEFA, non la Champions.
    A questo punto, in Champions Inter, Roma, Chievo e Palermo, in UEFA Livorno, Parma ed Empoli. Non avendo lo stadio idoneo avrebbe dovuto andarci quella successiva all’Empoli, in Coppa Uefa. Cioè l’Ascoli. Ma anche lei forse aveva dei problemi, per cui si scese fino all’Udinese.
    L’arbitrato del CONI capovolse tutto. Con il Milan reintegrato in Champions, ma al terzo posto e quindi ai preliminari. Con gran disappunto di Zamparini (che fu retrocesso in Uefa) e che da allora non ce ne perdona più una. Ma questi sono cazzi suoi.
    Il Milan fece i preliminari, ACCETTATO CON RISERVA DALL’UEFA, che ci insultò dicendo che avrebbe tenuto d’occhio i nostri dirigenti e i nostri giocatori. Salvo poi, una volta presa visione delle sentenze, fare ammenda e pubbliche scuse scritte. Per cui non siamo stati ripescati per favori, ma perchè, FRA TUTTE, eravamo quelle in verità meno coinvolte.
    Ma questo è un altro argomento. Sempre che lo si voglia conoscere…..
    Bye

  14. @mike
    vedo che per me ha già risposto aldo. Non è questione di “pensa prima di scrivere” (i soliti modi educati di certi interisti…) ma di essere informati e avere un quadro generale della situazione che va oltre il proprio tifo personale.
    Per il resto in tv guardo solo le partite senza commento, evitando quelle porcherie post-partita da sky a mediaset. I giornali? Ho smesso da un pezzo di dare soldi alla Gazzetta o di leggere di calcio su quotidiani di certi gruppi editorial, anche di Berlusconi. Perché per quanto mi riguarda tifo Milan da più di 30 anni e Berlusconi, per quanto abbia fatto tanto per il Milan, resta solo una parte della sua storia e di certo non lo difendo né sempre né, tantomeno, “a prescindere” come direbbe Totò. Quell’atteggiamento lo lascio agli interisti con quel brav’uomo di Moratti. Piuttosto, hai visto il film sul suo stabilimento in Sardegna. Ecco informati su quello anzichè leggere la Gazzetta…
    In ogni caso pace e amore, sempre
    L33.

  15. Chiedo venia: errore di battitura. Intendevo dire che per me ha già risposto “ALBO”, non “Aldo”. Anzi
    @aldo
    “facchetti avra’tenuto rapporti con arbitri in attivita’ed è cosa riprorevole” – no, non è cosa riprovevole, è un gravissimo reato sportivo per cui altre squadre sono state pesantemente penalizzate.

    “voi avevate un tale ristoratore disquisire su quando si doveva alzare la bandierina” – ad essere sarcastici, basterebbe risponderti che meani ricordava semplicemente la regola per cui nel dubbio la bandierina non si alza. E nell’occasione specifica (Siena-Milan), il dubbio neanche sussisteva perché la posizione di Sheva era regolare di un metro…
    Sull’Empoli, ALBO ha già spiegato a dovere.
    Pace e amore,
    L33.

Lascia un commento